menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
In ogni caso l'ospedale di Ivrea non sarà smantellato

In ogni caso l'ospedale di Ivrea non sarà smantellato

Nuovo ospedale nel Canavese: i sindaci optano per Ivrea o Scarmagno, scartate le altre ipotesi

Unanimità sul documento finale proposto dal Comune di Ivrea

Ivrea o Scarmagno. Sono queste le due opzioni possibili stabilite a margine della conferenza dei sindaci del territorio dell'Asl To4, per la realizzazione del nuovo ospedale nel Canavese. Un nuovo polo sanitario a disposizione di tutti i cittadini. Il documento finale proposto dal Comune di Ivrea scarta una lista di siti che erano stati presi in considerazione e si focalizza sull'area ex Montefibre di Ivrea e quella ex Olivetti di Scarmagno, evidenziando "la necessità di valorizzare la medicina del territorio, di ragionare in termini di ospedale plurisede con Cuorgné e Castellamonte, così da valorizzare l'area del Canavese occidentale". 

“Allo stesso tempo - spiegano i sindaci - si richiede l’aggiornamento del documento di valutazione a suo tempo realizzato dal Politecnico di Torino relativamente solo alle due aree proposte. Tale aggiornamento, la cui valutazione sarà comunque oggetto di discussione all’interno del Gruppo di lavoro, si auspica che possa essere realizzato entro la data di convocazione della Conferenza dei sindaci”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento