menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lotta alla "malamovida", divieti estesi a nuove aree: zone e orari

Regole attive dal 15 aprile al 30 novembre di ogni anno

Continua a Torino la lotta alla "malamovida". Dopo San Salvario, Vanchiglia - aree per le quali è comunque prevista un'estensione -, e piazza Vittorio Veneto la Giunta comunale - su proposta degli assessori al Commercio Alberto Sacco e alla Polizia municipale Roberto Finardi - ha deciso di estendere alla zona Rossini l’applicazione delle prescrizioni restrittive di orario e di modalità nella vendita per asporto di bevande alcoliche e superalcoliche. 

Le limitazioni, contenute nel nuovo articolo 44 ter - “Tutela del riposo, della salute e della vivibilità urbana in determinate aree cittadine interessate da afflusso particolarmente rilevante di persone” - inserito nel Regolamento di Polizia urbana, saranno operative dal 15 aprile al 30 novembre di ogni anno.

Le vie interessate

Nel dettaglio i divieti riguarderanno, a partire dalla prossima primavera, via Giolitti, via delle Rosine, via Po, piazza Vittorio Veneto, via Giulia di Barolo, via Verdi, via Roero di Cortanze, corso San Maurizio. E ancora l'area che comprende corso Regina Margherita, via Napione e corso San Maurizio; quella fra corso Regio Parco, corso Verona e lungo Dora Firenze e infinne corso Dante, via Nizza, corso Vittorio Emanuele II e corso Massimo D’Azeglio. 

In tali zone il divieto di detenzione per il consumo in luogo pubblico o a uso pubblico di bevande in contenitori di vetro e metallo è anticipato alle ore 21 e i titolari degli esercizi commerciali devono collocare davanti ai propri locali, cestelli muniti di sacchetti per la raccolta di rifiuti che devono svuotare con regolarità. 


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento