rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Attualità Ivrea

Nuovo ospedale di Ivrea, lettera all'assessore regionale per sostenere l'area ex Montefibre

La web community PiazzaEporedia insieme al Comitato per l'ospedale di Ivrea e del Canavese sensibilizzerà tutti i cittadini affinché l'ospedale non vada via dalla città

Una lettera aperta all'assessore alla Sanità regionale Luigi Icardi affinché si opti per l'area ex Montefibre come location del nuovo ospedale a Ivrea. La missiva è stata inviata da PiazzaEporedia con il Comitato per l'ospedale di Ivrea e del Canavese, per conoscenza anche al vice presidente IV Commissione Sanità Andrea Cane .

"Come è noto  - si legge nella lettera - si è tenuto, il 14 aprile 2022, presso la sala del Consiglio comunale della Città di Ivrea, un incontro organizzato  dalla presidente della Commissione consiliare sanità Anna Bono. L'argomento all'ordine del giorno la collocazione del nuovo ospedale di Ivrea. Nel ricordare che il consiglio comunale della Città di Ivrea ha votato all'unanimità la collocazione del nuovo ospedale nell'area ex Montefibre di Ivrea, l'appello  vigoroso che vi rivolgiamo è volto trasformare il vostro impegno, espresso in varie occasioni, in un documento dal chiaro indirizzo politico che testimoni l'assoluta compattezza della Giunta regionale e della maggioranza del Consiglio regionale a votare le vostre indicazioni".

Si chiede un atto di indirizzo politico chiaro: "Non stiamo qui ad elencare le miriadi di motivazioni che giustificano la collocazione dell'ospedale di Ivrea nell'area ex Montefibre della Città di Ivrea, così come emergono le moltissime controindicazioni e contraddizioni per l'ipotesi della delocalizzazione del nosocomio  in altre aree. Insomma se deve decidere la politica allora chiediamo un segno tangibile della vostra posizione unitaria. Non servono arbitri e/o portavoci che, al di là delle buone ed apprezzabili intenzioni personali, non si esprimono a nome dell'intera giunta regionale e della maggioranza del Consiglio regionale".

"La cittadinanza di Ivrea ha bisogno di rassicurazioni - proseguono dalla web community PiazzaEporedia - . Non si può attendere il verdetto del consiglio regionale irto di insidie e di strumentali campanilismi. La politica deve avere il suo peso prima e non durante gli ultimi minuti delle decisioni. Poichè l'ospedale di Ivrea è praticamente la prima azienda di Ivrea e che la collocazione tocca anche argomenti ambientali come il consumo di suolo, ritieniamo che è urgente la costituzione di un gruppo operativo di lavoro formato da sindaci, amministratori locali, commercianti e cittadini per l'area ex Montefibre". PiazzaEporedia insieme al Comitato per l'Ospedale di Ivrea e del Canavese sensibilizzerà tutti i cittadini affinché l'ospedale non vada via dalla città.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo ospedale di Ivrea, lettera all'assessore regionale per sostenere l'area ex Montefibre

TorinoToday è in caricamento