Mercoledì, 28 Luglio 2021
Attualità

Mezzi pubblici, in città i nuovi tram non arriveranno prima del 2021

La gara d'appalto è ancora in corso

A Torino i nuovi tram non arriveranno prima del 2021. Le vetture, 70 tram promessi dall'amministrazione e da Gtt per rinnovare il parco mezzi torinese, sarebbero dovute arrivare entro la fine del 2020 ma i tempi lunghi della burocrazia causeranno inevitabilmente un ritardo. Secondo l'assestamento di bilancio, lo stanziamento dei fondi - 11 milioni e 250mila euro - atteso dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti destinato al cofinanziamento dell'acquisto dei tram, è stato rimandato.

La gara d'appalto, che si sarebbe dovuta concludere a marzo, è andata avanti fino ad aprile e solo a giugno Gtt ha ammesso cinque aziende produttrici con le quali si dovrà arrivare a un accordo. La verità è che dalla conclusione dell'appalto - che dovrebbe avvenire a dicembre 2019 - alla messa in produzione dei nuovi mezzi, sono indispensabili circa due anni: per questo motivo si è stati costretti a rimandare lo stanziamento di un anno. I torinesi quindi dovranno attendere ancora un po' e accontentarsi dei nuovi autobus Mercedes con il nuovo look gialloblù che a partire da agosto inizieranno a circolare in città. Solo pochi giorni fa è arrivato a Torino il primo esemplare: entro la fine del mese ne verranno immatricolati altri 20. 


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mezzi pubblici, in città i nuovi tram non arriveranno prima del 2021

TorinoToday è in caricamento