rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Attualità Centro / Piazza Castello

No green pass a Torino, dopo la manifestazione alcuni tentano di raggiungere il Comune: bloccati

Ugo Mattei dal palco lancia il "Comitato di liberazione nazionale" mentre la digos individua i partecipanti senza mascherina (80 multati)

Una manifestazione nazionale no green pass con meno di mille partecipanti, il forfait dei ‘big’ annunciati tra cui Carlo Freccero e Stefano Puzzer (leader dei portuali) che interviene in collegamento telefonico, sul palco Ugo Mattei e ad ascoltarlo anche qualche persona senza mascherina. Circa 80 saranno sanzionate, per avere violato la normativa anticovid, dopo essere state identificate dalla Digos. A fine manifestazione, iniziata dopo le 15 di sabato 8 gennaio, alcuni manifestanti hanno tentato di raggiungere il Municipio, ma sono stati bloccati dalle forze dell'ordine, fermati dal cordone di polizia. 

Ugo Mattei, giurista ed ex candidato sindaco di Torino, dal palco ha lanciato la rinascita del ‘Comitato di liberazione nazionale’ (riferimento al Cln che guidò la Resistenza contro i nazifascisti) e ha invitato a praticare la disobbidienza civile: "In troppi in queste settimane hanno usato toni di scherno e hanno detto che non era possibile comparare la realtà del regime fascista con la realtà del regima draghista, ebbene, io questo paragone storico rivendico di volerlo e poterlo fare". In serata è arrivato il messaggio di Maria Grazia Sestero presidente ANPI (Associazione nazionale partigiani d’Italia) provinciale di Torino: "Offende le vittime del nazifascismo e tutti i partigiani".
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No green pass a Torino, dopo la manifestazione alcuni tentano di raggiungere il Comune: bloccati

TorinoToday è in caricamento