Attualità Nichelino / Strada Debouchè

Nichelino, il futuro dell'area Debouchè: potrebbe diventare un nuovo polo sanitario

La proposta del sindaco Tolardo

Immagine di repertorio

La Città di Nichelino si candida per ospitare il nuovo ospedale dell'ASL Torino 5. L'ufficializzazione con una lettera del sindaco Giampiero Tolardo che è stata inviata alla Regione Piemonte e alla stessa azienda sanitaria. "L'area Debouchè possiede tutte le caratteristiche necessarie", spiega Tolardo. 

Quello del nuovo ospedale dell'ASL Torino 5 è un progetto di cui si discute da oltre vent'anni e, secondo l'amministrazione comunale di Nichelino, potrebbe subire un ulteriore stop a causa della decisione della Regione Piemonte di rimettere in discussione tutto. L'area attualmente individuata per edificare il presidio sanitario sarebbe l'area Vadò tra Moncalieri e Trofarello, ma con una lettera del 22 luglio l'assessore alla Sanità della Regione Piemonte, Luigi Icardi, avrebbe costituito un nuovo gruppo di lavoro con lo scopo di verificare la fattibilità dell'opera. 

“L’ennesimo gruppo di lavoro voluto dall’Assessore Icardi e alcune voci con le quali si vorrebbe portare il tempo indietro di 7-8 anni, ci preoccupano", spiega Tolardo, "Non vorremo che, per l’ennesima volta, la realizzazione di un’opera così importante per tutta l’area sud e non solo, rimanesse nuovamente incagliata tra pareri, forzature politiche e differenti valutazioni, annullando le decisioni prese negli ultimi anni". 

È per questo che il Comune di Nichelino ha deciso di avanzare una nuova proposta che porterebbe l'ospedale in area Debouchè. Secondo Tolardo la nuova area porterebbe con sè alcuni vantaggi come la vicinanza strategica della Tangenziale, che potrebbe anche essere potenziata; la presenza di un’importate RSA di recentissima realizzazione e del vicinissimo distretto Sanitario; la compatibilità con la permanenza degli Ospedali di Chieri e di Carmagnola. "Senza contare che nell’eventualità che la proposta prendesse forma, questo sito potrebbe rappresentare uno delle stazioni del prolungamento della metropolitana verso Moncalieri-Nichelino", ha concluso Tolardo.

Sponda di Tolardo in consiglio regionale è il consigliere del PD, Diego Sarno: "Se la Regione Piemonte attraverso il Presidente Cirio e l'assessore Icardi vogliono riportare le lancette indietro di 10 anni e "abbattere", senza motivo, la localizzazione di Vadò (Moncalieri-Trofarello), allora si metta tra le aree disponibili quella Debouchè a Nichelino. Un'area che ha tutte le caratteristiche richieste dai diversi studi e in più rende possibile una valorizzazione di un'area oggi solo residenziale". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nichelino, il futuro dell'area Debouchè: potrebbe diventare un nuovo polo sanitario

TorinoToday è in caricamento