rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Attualità

Si accende il Natale 2021 a Torino: migliaia di luci a led illumineranno la città da Porta Nuova a Palazzo Reale

A Capodanno niente festa in piazza, ma ci sarà una sorpresa

Sarà un "Natale di Luce" quello che si accenderà, a partire da domani, 8 dicembre giorno della Festa dell'Immacolata, a Torino. E non saranno solo le Luci d'Artista. La novità di quest'anno sarà proprio l'innovativo percorso di luci: l'allestimento luminoso di migliaia di luci a led scintillanti che dai giardini Sambuy, davanti a Porta Nuova, raggiungerà Palazzo Reale attraverso via Roma. Qui la facciata dell'edificio ospiterà, ispirandosi ad alcune metropoli internazionali, un video mapping ispirato ai simboli del Natale, coinvolgendo le statue 'tatuate' dell'artista Fabio Viale in piazzetta Reale.

La luce come simbolo di speranza

Un progetto, che insieme a tutti gli altri appuntamenti del calendario festivo torinese, è stato realizzato dal Comune con la collaborazione e il sostegno di Iren. “Le iniziative organizzate dalla Città quest’anno avranno come tema la luce – ha dichiarato il sindaco Stefano Lo Russo -. Ci è parso simbolicamente significativo associare la luce al messaggio di speranza che rappresentano le festività di questo periodo. Dopo una delle fasi più difficili per la vita di ciascuno di noi, e in un momento ancora di transizione, si iniziano a intravedere segni di ripresa".

La luce come simbolo di rinascita e di speranza oltre che di nuova vita, cui Torino guarda con fiducia. Un modo per creare il più possibile l'atmosfera del Natale, dopo i momenti difficili vissuti in questi ultimi due anni, in totale sicurezza, insieme a tutti gli altri appuntamenti, fra spettacoli di magia e concerti, che completano il calendario di dicembre e che prenderanno il via a partire da domani. 

Capodanno? Sarà una sorpresa

"Al fondo del tunnel c’è sempre la luce - ha concluso il sindaco di Torino - che simboleggia rinascita e ripartenza. Pur nella piena consapevolezza delle difficoltà, dobbiamo guardare al futuro con fiducia. La nostra città, le nostre architetture, i nostri parchi sono un patrimonio di bellezza e di armonia. Attraverso le luci, cercheremo di valorizzarli al meglio". E a proposito di speranza nulla si sa ancora di preciso sul Capodanno. Come è facile immaginare, sono esclusi gli eventi in piazza, causa covid ed emergenza sanitaria ancora in corso, ma qualche novità ci sarà. Per ora però resterà una sorpresa, "una sorpresa che renderà ancora più unico l’avvio del 2022". 

Il programma dell'8 dicembre

E domani, giorno dell'Immacolata, inizia il vero conto alla rovescia verso il Natale. Alle 18.30 si illuminerà, con speciali giochi di luce, l'albero di Natale in piazza Vittorio, sul quale si sono già scatenate le polemiche, ma che vuole confermarsi simbolo più amato delle festività. Sempre alle 18.30, come ogni sera dal 1° dicembre, fino alla Vigilia, i vigili del fuoco del Comando Provinciale di Torino apriranno una casella del Calendario dell'Avvento dell'artista Emanuele Luzzati: un appuntamento molto amato soprattutto dai bambini e dalle loro famiglie, per vivere insieme la magia dell'attesa. E poi, grazie alle 2000 lampade stroboscopiche a led installate lungo tutta la guglia e la cupola, si accenderà anche la Mole Antonelliana: dall'8 dicembre al 6 gennaio, il monumento della città si tingerà di blu, di rosso o di illuminazione 'a bollicine'a seconda delle occasioni. 

Anche il Borgo Medievale si veste a festa. Domani alle 15 si inaugura il tradizionale presepe di Luzzati che si snoderà, con le 90 sagome dipinte su legno affiancate ai personaggi sacri, nelle vie e sulla piazza del Melograno in un’atmosfera incantata. Domani è anche in programma uno spettacolo di Storytelling Magic a cura dell'artista Stefano Cavanna, che trasformerà il borgo in un villaggio fatato. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si accende il Natale 2021 a Torino: migliaia di luci a led illumineranno la città da Porta Nuova a Palazzo Reale

TorinoToday è in caricamento