Attualità

La città piange Lorenzo, che riportò la musica dal vivo all'interno dei locali torinesi

Morto per un male incurabile

Lorenzo Ottonello aveva 63 anni

La città piange Lorenzo Ottonello, storico esercente attivo nel campo della cultura e della musica morto dopo una lunga malattia all'età di 63 anni la sera di mercoledì 28 ottobre 2020.

Era l'attuale gestore del Caffé Elena di piazza Vittorio Veneto e del Goustò di Galleria Umberto I a Porta Palazzo. In passato, prima di virare sui progetti enogastronomici, aveva inventato i Docks Dora di via Valprato, il Caffé del Progresso di corso San Maurizio (caratterizzato dalla musica dal vivo di qualsiasi genere, dall'elettronica al rock), l'Acua ai Murazzi.

Grande appassionato di musica, soprattutto rock, era originario dell'Astigiano, dove tornava ogni volta che poteva allontanandosi da Torino. 

Il funerale si terrà sabato 31 ottobre, alle 14,35, al tempio crematorio del cimitero Monumentale di Torino alle 14,35. Sarà naturalmente necessario rispettare le normative sul coronavirus.

Il ricordo di un amico

"Questa no, non me l’aspettavo. Stavo per chiamarti l’altro giorno perché era un po’ che non ti vedevo. Proprio in questo periodo che il trasferimento del mio ufficio mi aveva portato vicino al Caffè Elena contavo di incontrarci per continuare quel nostro dialogo tra sfottò e ragionamenti iniziati oltre vent’anni fa quando mi facevi correre con la mia vespetta rossa ai Docks Dora a mezzanotte passata perché c’era qualche casino con la Siae o i Vigili al Reddocks. Mannaggia Lorenzo mi mancherai. Ciao".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La città piange Lorenzo, che riportò la musica dal vivo all'interno dei locali torinesi

TorinoToday è in caricamento