E' morto Giulio Ometto, presidente del Museo e della Fondazione Accorsi-Ometto

Stroncato da una grave polmonite

E' morto, a 78 anni, Giulio Ometto, presidente della Fondazione Accorsi-Ometto e dell'omonimo museo d'arte in via Po dal 1983. Si è spento a seguito di una grave polmonite a causa della quale era stato ricoverato lo scorso 10 giugno. Nato a Legnago, in provincia di Verona, Ometto ha vissuto a lungo a Bra e poi a Torino.

Dopo gli studi tecnici ai quali era stato indirizzato dal padre, aveva seguito la sua più grande passione: l'arte, apprezzando i mobili di pregio, l'antiquariato e le bellezze artistiche in generale. Conobbe il grande antiquario torinese Pietro Accorsi nel 1963 e per 19 anni, oltre che suo amico, fu anche suo fedele collaboratore. Al punto tale che alla sua morte Accorsi gli lasciò un grande patrimonio di immobili e arredi preziosi del 700.

Giulio Ometto ha lavorato fino a pochi giorni prima del suo ricovero, dedicandosi al museo con dedizione e passione, così come aveva promesso al suo amico Accorsi che lasciò nelle sue mani, fiducioso delle sue capacità e del suo gusto, uno dei più grandi patrimoni artistici amati dai torinesi. La camera ardente verrà allestita in Fondazione, domani, giovedì 20 giugno. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


    

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Bimba di sette anni morsa da una vipera mentre passeggia con i genitori: è grave

  • Tragedia nel bosco: ragazzina di 16 anni trovata impiccata a un albero

  • "L'abbraccio tricolore" delle Frecce, lo spettacolo nel cielo di Torino: foto e video

  • Torino e provincia, le attività commerciali che fanno consegne a domicilio

  • Mascherine obbligatorie questo fine settimana anche all'aperto, ma solo nei centri abitati

Torna su
TorinoToday è in caricamento