rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Attualità Parella / Via Salbertrand, 74

Un intero quartiere ricorda Gigi il Baffo, ristoratore che ha unito tre generazioni

Era il 're della paella'

E' morto nella serata di ieri, per un male incurabile che lo ha strappato ai suoi cari in pochissimo tempo, Luigi Donisi, 78 anni, storico titolare del ristorante-pizzeria Da Gigi vi via Salbertrand 74, da lui aperta esattamente 40 anni fa, nel 1978 e data in gestione soltanto da un anno e mezzo.

Gigi o semplicemente Baffo, come lo chiamavano tutti, era molto di più che un negoziante o un ristoratore per il quartiere Parella. Dal suo locale sono passati un po' tutti per almeno tre generazioni, dalla cena di classe al raduno di amici fino alle classiche chiacchierate parlando di sport davanti a una pizza, a del buon pesce o a una paella.

"Per mangiare una buona paella o vai in Spagna o vai da Gigi", era uno degli slogan che più andavano per la maggiore per le vie di Parella, e forse non soltanto. "Mio nonno - ricorda Alessia, la nipote - ha aperto quel locale lasciando la Fiat, dove aveva lavorato fino ad allora. Per lui era più di un lavoro, era tutta la sua vita. La paella e la crema catalana? Era andato a imparare a prepararle sul posto, dove gli avevano insegnato tutti i trucchi per farle buone. Era stato uno dei primi a importarli qui a Torino".

Ma, come abbiamo detto, Gigi-Baffo non era solo un ristoratore. "Era una grande persona - lo ricorda Tiziana Fregolino, che ha lavorato a lungo con la figlia - che io ricorderò sempre per quanto era buono e umano con tutti". "Inizialmente - aggiunge la nipote Alessia - uno poteva pensare che fosse un po' burbero nei modi, ma poi tutti coloro che lo avevano conosciuto hanno detto che era la persona più buona e di cuore che avessero incontrato".

Una cosa che molti non sanno di Donisi, che abitava proprio sopra la sua pizzeria, è che era il cugino dell'attore e comico Nino Frassica. Tutti, invece, sanno che era tifoso della Juventus e che lo sport che amava di più, sopratutto negli ultimi anni, era il ciclismo.

A tutti mancherà la sua immancabile Fiat Panda verde acqua che era, anche lei come lui, uno dei punti di riferimento per tutto il quartiere.

Oggi i post sui social network che ricordano la sua scomparsa sono stati presi d'assalto dai messaggi di cordoglio e condoglianze. Il funerale si terrà la mattina di giovedì 17 maggio nella parrocchia della Divina Provvidenza, in via Carrera 11.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un intero quartiere ricorda Gigi il Baffo, ristoratore che ha unito tre generazioni

TorinoToday è in caricamento