rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Attualità

È morta Raffaella Carrà: i ricordi torinesi della 'Regina della televisione'

Una risata inconfondibile e un talento straordinario

Un lutto enorme e improvviso. Una notizia che colpisce tutti gli italiani, i torinesi e i piemontesi.  "Raffaella ci ha lasciati. E' andata in un mondo migliore, dove la sua umanità, la sua inconfondibile risata e il suo straordinario talento risplenderanno per sempre". Con queste parole Sergio Japino, il suo storico ex compagno al quale continuava ad essere legata da un profondo affetto, dà il triste annuncio unendosi al dolore degli adorati nipoti Federica e Matteo, di Barbara, Paola e Claudia Boncompagni, degli amici di una vita e dei collaboratori più stretti. 

Si è spenta oggi alle ore 16.20. Il suo corpo, pieno di energia, da qualche tempo stava combattendo con una malattia. Sulla causa della morte non si sa molto di più. Raffaella, infatti, aveva fatto in modo fino all’ultimo che non trapelasse nulla della sua sofferenza. Un ennesimo gesto di amore verso il pubblico e verso i tantissimi che l’hanno amata, condividendo l’affetto e quella luce che era capace di portare ovunque.

Raffaella Carrà, 78 anni, è stata per tutti la ‘Regina della televisione’, una showgirl completa dal successo meritato e straripante, conquistato con il talento che aveva come cantante, ballerina, attrice, conduttrice televisiva e radiofonica e come autrice televisiva. Tutti hanno un ricordo di lei. Durante la sua lunga carriera è diventata un'icona della musica e della televisione italiana ma ha avuto anche un grande successo all'estero, soprattutto in Spagna. Il Guardian l’aveva recentemente celebrata in un articolo in cui diceva che era la pop star italiana che aveva insegnato all’Europa la gioia del sesso.

A Torino, Raffaella Carrà era stata il 29 febbraio 2019 quando, mentre era 'sotto la Mole' per girare una puntata di un suo programma tv, aveva fatto la spesa tra i banchi del mercato di Porta Palazzo.

Porta Palazzo: Raffaella Carrà fa la spesa tra i banchi del mercato

Non è ancora nota la data dei funerali. Japino ha comunicato che Raffaella vuole una semplice bara di legno grezzo e un’urna per contenere le sue ceneri. 

Morte Raffaella Carrà: le reazioni sui social

Raffaella Carrà, il 18 giugno, aveva compiuto 78 anni. Sui social aveva scritto: "Grazie a tutti. Sono emozionata dall'affetto ricevuto da amici, colleghi, ma soprattutto dal pubblico. Mi avete sommersa di auguri, il vostro affetto mi commuove. Vi abbraccio e vi auguro un'estate con ritorno alla normalità".

Simona Ventura, su Instagram, è stata tra le prime a esprimere il suo cordoglio per l'improvvisa scomparsa della collega: "Questa notizia mi ha tagliato le gambe , sono incredula , non me l’aspettavo . Sconvolgente . Se ne va l’icona della tv . Per sempre .

"Se fosse possibile fare un paragone - ha scritto Alba Parietti su Instagram - e come se fosse morto a Maradona per gli argentini Pelé per i brasiliani. Raffaella fa parte della storia di ognuno di noi. Abbiamo avuto il privilegio di averla, ho avuto il privilegio di conoscerla nulla sarà più come prima pensando che non c’è più il mito vero la storia la più grande icona della televisione. Ciao Raffaella. Incredibile pensare a questa tua partenza senza preavviso."

Luciana Littizzetto ha espresso il suo cordoglio per la scomparsa di Raffaella Carrà scrivendo su Instagram "Mia Adorata" in bianco su sfondo nero.

"Un mito irraggiungibile che rimarrà per sempre nei nostri cuori. Attrice, cantante, ballerina, presentatrice con il tuo modo elegante di intrattenere il pubblico ci hai fatto divertite per anni in tv. Con te abbiamo sognato, cantato e ballato. In Italia e nel mondo. E non dimenticherò mai quella sera a “Carramba” quando mi hai insegnato il “Tuca Tuca”. Con la tua energia, la tua vivace intelligenza nel saper mettermi a mio agio nel tuo mondo. Ciao Raffaela", ha scritto su Instagram Alessandro Del Piero.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È morta Raffaella Carrà: i ricordi torinesi della 'Regina della televisione'

TorinoToday è in caricamento