Giovedì, 5 Agosto 2021
Attualità

Torino, rivoluzione per i monopattini in sharing con l’arrivo della targa: cosa cambia

Le sanzioni

Rivoluzione nella mobilità torinese: sono in arrivo le targhe per i monopattini in sharing. E' una delle iniziative volute dalla Città in collaborazione con i gestori dei mezzi in condivisione per multare i clienti per le infrazioni al codice della strada e la sosta selvaggia.

La ‘targa’, che al momento non è prevista dal Codice della strada, è frutto di un accordo tra le società che gestiscono il servizio e la città di Torino

Sarà proprio grazie a quella che Maria Lapietra, l’assessore alla Mobilità del Comune di Torino, ha definito "targhetta identificativa", che la polizia municipale potrà multare chi viola il codice della strada a bordo dei monopattini. Ogni monopattino avrà il suo numero identificativo e i vigili potranno multare la persona, scaricando la responsabilità dai gestori al cittadino che utilizza il mezzo in modo non corretto.

Le norme

A breve si terrà una conferenza stampa dove saranno illustrate tutte le norme sull'utilizzo dei monopattini elettrici in sharing. Si punta, da un lato, su un utilizzo da parte dei clienti che sia rispettoso delle regole sulla circolazione e, dall’altro, sulle sanzioni.

La Sindaca di Torino Chiara Appendino, che ha commentato la notizia sui social, ha ricordato una delle prime misure prese dalla città in collaborazione con gli operatori di monopattini in sharing, quella di ridurre automaticamente la velocità a 6 km/h nelle aree pedonali.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torino, rivoluzione per i monopattini in sharing con l’arrivo della targa: cosa cambia

TorinoToday è in caricamento