Giovedì, 24 Giugno 2021
Attualità

Regione Piemonte: "La rilevazione della febbre deve essere fatta a scuola"

E stanzia 500mila euro per i termoscanner

"La misurazione della temperatura deve essere effettuata a scuola". È ciò che ha ribadito la Regione all'ufficio Scolastico Regionale in un incontro effettuato ieri, mercoledì 2 settembre, in piazza Castello per affrontare le criticità relative alla ripartenza dell'imminente anno scolastico.

Termoscanner per tutte le scuole

Secondo  il presidente Alberto Cirio e l'assessore alla Sanità, Luigi Icardi, quella della rilevazione della febbre agli alunni è una procedura di prevenzione troppo importante e delicata per essere lasciata alla sensibilità delle singole famiglie, pertanto "la Regione stanzierà nelle prossime ore 500mila euro per l'acquisto dei termoscanner che verranno forniti a tutte le 542 Autonomie scolastiche piemontesi, cui fanno capo 3200 plessi".

L'ufficio Scolastico Regionale effettuerà le opportune indagini interne per verificare questa possibilità e in ogni caso la Regione ha già previsto dei meccanismi di controllo e un'apposita ordinanza per sollecitare l'attenzione sul tema da parte delle famiglie. Il Governo non ha infatti previsto nessuna forma di verifica che effettivamente la temperatura degli alunni sia misurata a casa.

Il dibattito infinito

Un tema che negli ultimi giorni ha scatenato dibattiti e polemiche a livello nazionale. Davanti all' ipotesi di lasciare la misurazione della temperatura ai genitori, a casa, prima di recarsi in classe, la comunità scientifica, si è mobilitata per chiedere che invece la procedura sia effettuata a scuola con sistemi d'avanguardia uguali per tutti. Un'operazione fondamentale affinché gli istituti scolastici non diventino focolai o moltiplicatori di infezione. Inoltre si parla anche di abbassare la soglia della febbre da 37.5, considerata non adeguata nei ragazzi, a 37.1.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione Piemonte: "La rilevazione della febbre deve essere fatta a scuola"

TorinoToday è in caricamento