Attualità

ArgoMoon, il microsatellite torinese è pronto per la missione sulla Luna

Sta per essere inviato alla NASA

ArgoMoon (fotocredit @Argotec)

ArgoMoon sta per partire alla volta della NASA. Il microsatellite, che entro fine anno spiccherà il volo verso la Luna, è stato ideato e sviluppato dall'azienda torinese di ingegneria aerospaziale Argotec ed è finanziato e gestito dall'Agenzia Spaziale Italiana (Asi). 

Nato a Torino

Realizzato interamente nei laboratori torinesi, il satellite è dotato di software basato sull'intelligenza artificiale, è in grado di riconoscere gli oggetti nel suo campo visivo e sarà rilasciato durante l'avvicinamento alla Luna con l'obiettivo di scattare immagini significative. 

Si tratta di un gioiellino tecnologico 30x20x10 cm che racchiude in poco spazio le potenzialità di un satellite di grandi dimensioni.  ArgoMoon farà parte del prezioso carico di Artemis 1, prima missione del nuovo lanciatore americano Space Launch System Sls quale parte del più ampio programma Artemis della Nasa che segnerà il ritorno dell'uomo, e per la prima volta anche della donna, sulla Luna. ArgoMoon raggiungerà prima Los Angeles e a inizio giugno sarà in Florida, al Kennedy Space Center per completare l’integrazione a bordo dello Space Launch System. 

ArgoMoon unico satellite europeo 

Nel corso del volo inaugurale, tra i 13 microsatelliti imbarcati, ArgoMoon sarà l'unico europeo. "Con la piattaforma Hawk sviluppata per il progetto ‘ArgoMoon’ abbiamo dato forma ad un nuovo concetto di microsatellite per l’esplorazione spaziale - commenta il Managing Director di Argotec David Avino in una nota -. Si tratta di una piattaforma, prima nel suo genere, in grado di raggiungere elevate prestazioni di affidabilità e autonomia in spazi ridotti. Artemis 1 sarà una pietra miliare per il ritorno sulla Luna, una missione strategica che vedrà Argotec supportare la validazione operativa del nuovo veicolo americano. In attesa del lancio stiamo completando le procedure operative con i colleghi della NASA per lo scambio dei dati e delle immagini che riceveremo presso il nostro centro di controllo. Essere gli unici europei a bordo della missione statunitense ci rende orgogliosi e fieri del lavoro svolto dalla nostra azienda”.

Un team di Argotec supporterà negli Stati Uniti tutte le operazioni del satellite.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

ArgoMoon, il microsatellite torinese è pronto per la missione sulla Luna

TorinoToday è in caricamento