rotate-mobile
Sabato, 28 Maggio 2022
Attualità

Torino, sospesi 279 medici no vax. Viale: "Qualunque 'pistola' ha potuto fare il medico prima del numero chiuso"

Continuano le verifiche da parte dell'Ordine sull'assolvimento dell'obbligo vaccinale da parte degli iscritti

Il 5,6% dei medici torinesi è no vax. Su 17.750 iscritti all'Ordine, al momento, sono 996 quelli che non si sono sottoposti al vaccino anti-covid di cui 279 sono stati sospesi. Questi i numeri forniti dall'Ordine dei Medici e Odontoiatri di Torino, secondo le verifiche dell'assolvimento dell'obbligo vaccinale presso i propri iscritti.

"Il 5,6% - commenta Silvio Viale, medico ginecologo e consigliere comunale a Torino, su Facebook -  è una percentuale inferiore a quella della popolazione corrispondente per età. Di questi 279 sono stati sospesi e su 717 sono in corso gli accertamenti.  Se mi chiedete se sono sorpreso - prosegue Viale -, vi dico di no, perché ormai qualunque 'pistola' ha potuto fare il medico, soprattutto prima del numero chiuso, e può ritagliarsi una spazio di opportunismo sanitario fatto di ciarlatanerie antiscientifiche".

In realtà però i numeri forniti dall'Ordine sono più alti: in 1180 non hanno le tre dosi, ma di questi 137 sono in regola poichè vaccinati all'estero; 10 si sono prenotati per ricevere il vaccino; 36 hanno l'esenzione e 14 sono cancellati dagli albi. Ne rimangono ancora 712 da verificare

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torino, sospesi 279 medici no vax. Viale: "Qualunque 'pistola' ha potuto fare il medico prima del numero chiuso"

TorinoToday è in caricamento