rotate-mobile
Attualità Sauze d'Oulx

Sauze d'Oulx, cittadinanza onoraria all'infettivologo Bassetti ma i no green pass sono sul piede di guerra

Domani al Teatro d'Ou'

Il professor Matteo Bassetti, uno dei medici più intervistati in tv in questo oltre anno e mezzo di pandemia, sarà ospite a Sauze d'Oulx mercoledì 29 dicembre, e i no green pass della Val Susa sono in allarme. Bassetti sarà alle 21 al Teatro D'Ou' in via della Torre per parlare del virus ed esporre i suoi punti di vista sull'attuale situazione sanitaria. Essendo da anni noto frequentatore della località montana, riceverà anche la cittadinanza onoraria, ma ad attendere l'infettivologo del policlinico San Martino di Genova, ci saranno anche i manifestanti che hanno annunciato, per il suo arrivo, un'azione di protesta.

Sono noti infatti gli interventi televisivi di Bassetti volti a spiegare gli effetti del coronavirus e tutti i rischi relativi al rifiuto del vaccino. I no green pass Val Susa, sulla pagina Facebook hanno annunciato le loro intenzioni: saranno domani alle 18, in piazza III° Reggimento Alpini a Sauze e non mancheranno nemmeno alla cerimonia di conferimento della cittadinanza onoraria. 

"Apprendiamo con notevole stupore e abbondante senso di disgusto - scrivevano solo due settimane fa -, la notizia della geniale intuizione del sindaco di Sauze d’Oulx di conferire la cittadinanza onoraria a Bassetti, divenuto arcinoto personaggio su TV e giornali, ultras del green pass, assatanato promotore della vaccinazione per chiunque, sempre e a qualunque costo. Riteniamo quest’uomo un seminatore di odio e divisione tra la popolazione, che, facendo leva sulla paura delle persone, si gode questo momento di visibilità e gran potere d’influenza, lautamente ringraziato e sostenuto dalle potenti case farmaceutiche".

E concludevano: "A questo punto pensiamo sia più sensata la cittadinanza onoraria a Topolino e Paperino che hanno avuto il merito di rasserenare e far sognare tanti di noi in gioventù senza doppi fini. Non mancheremo di essere presenti alla cerimonia del 29 dicembre, invitando chi vorrà farlo con noi, per dire cosa pensiamo in merito al comportamento e al ruolo che sta avendo il signor Bassetti in questo momento così delicato".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sauze d'Oulx, cittadinanza onoraria all'infettivologo Bassetti ma i no green pass sono sul piede di guerra

TorinoToday è in caricamento