Attualità

 Obbligo di indossare le mascherine all’aperto anche a Cuneo: firmata l’ordinanza

In vigore da mercoledì 8 dicembre 2021 al 6 gennaio 2022

È stata firmata oggi dal sindaco di Cuneo Federico Borgna l’ordinanza (n. 826) che impone l’obbligo di indossare all’aperto, su tutto l’altipiano, i dispositivi di protezione delle vie respiratorie. L’obbligo scatterà mercoledì 8 dicembre e sarà in vigore fino al 6 gennaio 2022 compreso (salvo eventuali proroghe).

“Sono escluse dall’obbligo le aree frazionali (San Pietro del Gallo, San Benigno, Ronchi, Roata Rossi, Passatore Madonna dell’Olmo, Bombonina, Roata Canale, San Rocco Castagnaretta, Tetti Pesio, Madonna delle Grazie, Spinetta, Borgo San Giuseppe, Confreria, Cerialdo) salvo i casi in cui si determini un’affluenza di persone tale da non garantire il distanziamento interpersonale e comunque ovunque si configurino assembramenti o affollamenti”, spiegano dal Comune.

Sono esclusi dal provvedimento, e quindi senza obbligo di indossare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie, le seguenti categorie: i bambini di età inferiore ai 6 anni, le persone con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina e i soggetti che stanno svolgendo attività sportiva, purché mantengano la prevista distanza interpersonale con le altre persone.

Alba: mascherine obbligatorie anche all’aperto fino al 15 gennaio 2022

Tra gli altri centri del Cuneese, anche Alba ha adottato oggi lo stesso provvedimento che rimarrà in vigore da domani, 8 dicembre, fino al 15 gennaio 2022, salvo proroghe. Il sindaco Carlo Bo questa mattina ha firmato un’ordinanza per rendere l’uso delle mascherine obbligatorio anche all’aperto nel centro abitato di Alba con l’obiettivo di favorire il contenimento del contagio. Sarà obbligatorio indossare all’aperto i dispositivi di protezione delle vie respiratorie nei luoghi indicati dall’ordinanza tra cui: nel centro abitato, nelle aree mercatali negli orari di apertura e in ogni altra area di affluenza, aggregazione e assembramento sul territorio cittadino come gallerie e centri commerciali, feste di via, cortei e manifestazioni, fermate dei mezzi di trasporto pubblico, scuole.

Non hanno l’obbligo di indossare le mascherine i bambini di età inferiore ai sei anni, le persone con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina e i soggetti che stanno svolgendo attività sportiva, purché mantengano la prevista distanza interpersonale con le altre persone.

 Analoghi provvedimenti sono stati presi nel giorni scorsi nel Torinese a Chieri, Alpignano, Collegno, Druento, Grugliasco, Pianezza, Rivoli, San Gillio, Venaria Reale e Torino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

 Obbligo di indossare le mascherine all’aperto anche a Cuneo: firmata l’ordinanza
TorinoToday è in caricamento