menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il corteo davanti al MIUR

Il corteo davanti al MIUR

Corteo in centro città, manifestano gli studenti per protestare contro il Governo

La sicurezza nelle scuole è uno dei temi affrontati

Questa mattina, venerdì 16 novembre, anche a Torino, gli studenti hanno manifestato, come in tutto il resto d’Italia, contro il Governo. La protesta si è concentrata su alcune misure prese dal governo relative alla scuola. Un centinaio di studenti degli istituti superiori torinesi si sono dati appuntamento in piazza Arbarello da dove sono partiti, attorno alle 9.39, per raggiungere il Miur. Striscioni e qualche slogan urlato al megafono hanno accompagnato il piccolo corteo che dopo una sosta sotto l’Ufficio Scolastico Regionale, si è diretto in piazza Castello e infine a Palazzo Nuovo. 

I motivi della protesta 

Gli studenti sono scesi in piazza contro l’alternanza scuola-lavoro e le differenze tra i diversi indirizzi scolastici; le diseguaglianze sociali che non permettono un’equa formazione a coloro che provengono da condizioni economiche di svantaggio; contestano l’edilizia scolastica insufficiente a garantire un’adeguata sicurezza e i tagli agli investimenti nell’istruzione. Il numero chiuso all’università è un altro tema che non va giù agli studenti così come la manovra “Scuole Sicure”: le organizzazioni studentesche sono infatti contro l’installazione delle telecamere e i cani antidroga fuori dalle scuole.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento