menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La folla in via Balbo

La folla in via Balbo

Mala movida e assembramenti in Vanchiglia, i Moderati denunciano: "Amministrazione impotente o rinunciataria?"

Centinaia di giovani si danno appuntamento in strada, in orari serali, in barba ai divieti anti covid

"Santa Giulia, ci risiamo. La notizia non è la movida improvvisata in via Balbo. Semmai, il fatto che ieri sera il fenomeno sia stato particolarmente evidente". Ad evidenziarlo Silvio Magliano, capogruppo dei Moderati in Comune, in seguito ai fatti del week-end e alle lamentele e i post dei residenti sui social relativi alla mala movida e agli assembramenti in zona Vanchiglia: " Come da noi sempre denunciato sia in Consiglio Comunale sia in Circoscrizione, queste dinamiche vanno avanti da settimane, lasciando resti e sporcizia la mattina successiva. L'amministrazione si conferma totalmente impotente. O forse - aggiunge -, ha semplicemente rinunciato a prendere qualsiasi tipo di contromisura in un clima ultimi giorni di scuola, da remi tirati in barca di chi vede il "traguardo" della fine della consiliatura: inaccettabile, anche perché il salatissimo conto lo pagano i residenti".

Rifiuti e comportamenti molesti

La movida infatti si è spostata. Da piazza Santa Giulia, deserta ormai da mesi per via delle disposizioni anti covid, a poco più in là, sempre in Vanchiglia. Già perchè da alcune settimane, così come segnalano i residenti, l'isola pedonale in via Balbo, nelle ore serali viene invasa da centinaia di giovani che improvvisano in strada 'botellon' e party alcolici. E che oltre a non rispettare le misure previste dai decreti per limitare i contagi - assembramenti e mascherine abbassate -, lasciano la zona invasa dai rifiuti.

Un vero e proprio tappeto di bottiglie e di cocci che oltre a essere pericoloso per le persone che il giorno dopo vi transitano, impediscono ai bambini della scuola elementare Fontana di usare l'area come spazio per la ricreazione e mettono in difficoltà gli operatori del mercato. Qualche commerciante lamenta anche molestie da parte di alcuni ragazzi visibilmente ubriachi, entrati nei negozi, infastidendo titolari e clienti. I residenti sono stanchi 

Ma Magliano non ci sta e annuncia di voler tirare in ballo l'argomento in Sala Rossa: "I locali sono chiusi, l'abusivismo è padrone del campo. Gli assembramenti di gente senza mascherina sono un rischio che non possiamo permetterci di correre. Chiederò conto della situazione in Consiglio comunale".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento