menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lotteria per l'Istituto di Candiolo, venduti 6mila biglietti: raccolti 30mila euro

L'iniziativa era alla quarta edizione

Con la lotteria 'Ricerca la fortuna', sono stati raccolti 30mila euro per la Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro Onlus a sostegno dell'Istituto di Candiolo Irccs. Seimila i biglietti vendut in questa quarta edizionei. Ieri, mercoledì 17 marzo, nella sala consiliare del Comune di Candiolo è avvenuta l'estrazione dei tagliandi vincenti e tra i numerosi premi in palio, anche una Fiat 500, una Card Basicnet del valore di mille euro e un'opera del maestro Ugo Nespolo. Premiate anche le attività commerciali che hanno distribuito il maggior numero di biglietti: Mas Gioielli, Crai Extra Supermercato e I 5 Sensi. 

Grazie alla collaborazione con Federfarma Torino e con Farma Onlus, che hanno acquistato un numero importante di biglietti e contribuito ad una distribuzione capillare su tutto il territorio, la lotteria ha riscosso un gran successo. La lotteria è stata organizzata dall’agenzia Zip e ha avuto il patrocinio della Città di Torino e del Comune di Candiolo.

"Il risultato della quarta edizione della lotteria "Ricerca la Fortuna" assume un importante valore in un momento particolarmente difficile a causa della pandemia - ha commentato Gianmarco Sala, direttore della Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro -. E' una conferma del sostegno concreto di cittadini, artigiani, associazioni e imprenditori che credono nelle attività di cura e di ricerca dell'Istituto di Candiolo IRCCS ed è il segno di un legame forte e speciale che sta alla base della storia della nostra Fondazione che proprio quest'anno compie 35 anni di vita".

I numeri dei biglietti vincenti sono pubblicati sul sito www.ricercalafortuna.it. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lady Dybala si annoia all'ombra della Mole: "A Torino non c'è molto da fare"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento