rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
IN TV

Littizzetto sul cognome delle madri ai figli: "Una buona legge, aggiunge possibilità"

L'intervento a "Che tempo che fa"

Dopo la pausa per il concertone del 1 maggio è tornato su Rai 3 "Che tempo che fa". Alla puntata non poteva mancare Luciana Littizzetto, ospite fissa del programma condotto da Fabio Fazio. Lucianina, nel suo spazio dedicato all'attualità, ha dedicato la sua consueta letterina alla  sentenza con cui la Corte costituzionale si è allineata agli altri Paesi europei.

Infatti non verrà più dato il cognome dei figli, ma quello di entrambi i genitori o anche solo quello della madre. 

Ecco il testo della letterina sulla legge del doppio cognome che Littizzetto ha letto nella puntata di domenica 8 maggio.

Luciana Littizzetto, la letterina sul doppio cognome

"Noi siamo un paese strano: cantiamo “W la mamma” o “Mamma son tanto felice”, ma poi come cognome diamo quello del padre. Eppure il cognome è importante. Il destino è nel nome, Nomen omen, ma cognomen ancora di più.

Grazie Ama (Giuliano Amato, il presidente della Corte Costituzionale a cui è rivolta la letterina, ndr) perché avete fatto una buona legge. Vuoi sapere quando una legge è buona? Quando aggiunge delle possibilità, e non ne toglie nessuna. Così se ti va puoi cambiare altrimenti fai come hai fatto sempre. Adesso se tuo padre ha un cognome bruttarello tipo che so…

Canpisciato, Fracazzo e Zuppamazza il tuo bambino potrà chiamarsi Rossini o Rivombrosa come te che sei la mamma. Certo, se vogliamo vedere il pelo nell’uovo questa nuova legge condizionerà però un po’ l’amore: se ti chiami Guglielmo Dita e incontri Filippa Nelnaso… ti fai due domande prima di imbastire una relazione e soprattutto di mettere tutti e due i cognomi al figlio. La storia d’amore tra Roberta Maroni e Francesco Rotti è una storia che non può iniziare…

Oggi è l’8 maggio, la festa della mamma. Ecco, questo del cognome è proprio un bel regalo. E se dovremo fare citofoni più grandi, li faremo, Presidente. Faremo plafoniere per citofoni lunghe diciotto metri pur di farci stare tutti i cognomi che servono, perché nessun cognome venga lasciato indietro. Quindi, grazie. A nome e cognome di tutti. Anche il mio. Luciana Littizzetto Dezzutto".

Continua a seguire le notizie sulla pagina FB di TorinoToday 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Littizzetto sul cognome delle madri ai figli: "Una buona legge, aggiunge possibilità"

TorinoToday è in caricamento