Domenica, 13 Giugno 2021
Attualità

Il Liceo Coreutico vuole restare al Teatro Nuovo, ma la concessione degli spazi è in scadenza

Una realtà scolastica unica in Italia

Gli allievi durante una lezione, negli spazi del Teatro Nuovo

La concessione degli spazi del Teatro Nuovo al Liceo Coreutico Germana Erba di Torino sta per scadere e docenti e allievi non sanno cosa sarà del loro futuro. “Chiediamo un aiuto a far restare il liceo, unico in Italia, nella sede attuale e a ristrutturarla adeguando impianti e spazi - ha dichiarato nel corso di un'audizione in sesta Commissione in Regione, il presidente e direttore artistico Fondazione Teatro Nuovo, Gian Mesturino - Stiamo verificando possibili soluzioni alternative anche nella cintura metropolitana ma andremmo incontro a problemi di collegamento e accesso per molti allievi”. 

Danza a tutto tondo

Il corso di studi del Liceo Coreutico prevede una ripartizione bilanciata tra discipline curricolari e discipline coreutiche, insegnate da docenti laureati presso l’Accademia Nazionale di Danza, e mira all’apprendimento teorico-pratico della danza classica e contemporanea e allo studio del loro ruolo nella storia e nella cultura. Il Comune di Torino ha proposto spazi alternativi al Teatro Nuovo, dove fino ad ora si sono tenute lezioni e spettacoli, che però, secondo gli addetti ai lavori, non sono adeguati alle esigenze della scuola e spostarsi in provincia porterebbe a non pochi disguidi a studenti e professori. 

“Abbiamo di fronte una realtà unica nel panorama regionale e nazionale che non possiamo permetterci di perdere e disperdere - ha esordito il presidente della sesta commissione Paolo Bongioanni - Sarà mia cura organizzare quanto prima un sopraluogo con i componenti della Commissione, per verificare di persona la situazione degli spazi dell’attuale sede di corso Massimo d’Azeglio a Torino e capire, in maniera puntuale, le risorse necessarie per gli adeguamenti strutturali degli ambienti”.

Scuola unica 

Il Liceo coreutico e taetrale, opera della professoressa Germana Erba che ne è stata l’ideatrice con il primo progetto di Liceo Coreutico in Italia, ha ottenuto dal MIUR nel 1995 il riconoscimento della prima sperimentazione coreutica e nel 1998 di quella teatrale. Dal 2000 è Scuola Paritaria, unica nella Regione Piemonte in questo settore.

"L'attuale incertezza sulla collocazione della sede è una situazione che non possiamo accettare - ha dichiarato Silvio Magliano (Moderati) -, anche la Regione deve fare la sua parte. Nessuna delle ipotesi attualmente al vaglio per la nuova sede è percorribile: parliamo di strutture inadeguate, per le quali sarebbero necessari interventi costosi. Non possiamo permettere che il Liceo Erba sparisca o sia ridimensionato nel nome dell'efficientamento economico e della miopia delle Istituzioni".

Il vicepresidente della Commissione Daniele Valle ha poi sottolineato l'eccellenza assoluta della scuola, in Piemonte e in Italia: "Come Regione dobbiamo farci carico di supportare con maggiori risorse e maggior puntualità nelle erogazioni lo sviluppo delle attività del liceo e intervenire per garantire uno spazio adeguato: rinnovando la concessione e effettuando manutenzioni ormai improcrastinabili”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Liceo Coreutico vuole restare al Teatro Nuovo, ma la concessione degli spazi è in scadenza

TorinoToday è in caricamento