rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Attualità

Il Liceo Coreutico vuole restare al Teatro Nuovo, ma la concessione degli spazi è in scadenza

Una realtà scolastica unica in Italia

La concessione degli spazi del Teatro Nuovo al Liceo Coreutico Germana Erba di Torino sta per scadere e docenti e allievi non sanno cosa sarà del loro futuro. “Chiediamo un aiuto a far restare il liceo, unico in Italia, nella sede attuale e a ristrutturarla adeguando impianti e spazi - ha dichiarato nel corso di un'audizione in sesta Commissione in Regione, il presidente e direttore artistico Fondazione Teatro Nuovo, Gian Mesturino - Stiamo verificando possibili soluzioni alternative anche nella cintura metropolitana ma andremmo incontro a problemi di collegamento e accesso per molti allievi”. 

Danza a tutto tondo

Il corso di studi del Liceo Coreutico prevede una ripartizione bilanciata tra discipline curricolari e discipline coreutiche, insegnate da docenti laureati presso l’Accademia Nazionale di Danza, e mira all’apprendimento teorico-pratico della danza classica e contemporanea e allo studio del loro ruolo nella storia e nella cultura. Il Comune di Torino ha proposto spazi alternativi al Teatro Nuovo, dove fino ad ora si sono tenute lezioni e spettacoli, che però, secondo gli addetti ai lavori, non sono adeguati alle esigenze della scuola e spostarsi in provincia porterebbe a non pochi disguidi a studenti e professori. 

“Abbiamo di fronte una realtà unica nel panorama regionale e nazionale che non possiamo permetterci di perdere e disperdere - ha esordito il presidente della sesta commissione Paolo Bongioanni - Sarà mia cura organizzare quanto prima un sopraluogo con i componenti della Commissione, per verificare di persona la situazione degli spazi dell’attuale sede di corso Massimo d’Azeglio a Torino e capire, in maniera puntuale, le risorse necessarie per gli adeguamenti strutturali degli ambienti”.

Scuola unica 

Il Liceo coreutico e taetrale, opera della professoressa Germana Erba che ne è stata l’ideatrice con il primo progetto di Liceo Coreutico in Italia, ha ottenuto dal MIUR nel 1995 il riconoscimento della prima sperimentazione coreutica e nel 1998 di quella teatrale. Dal 2000 è Scuola Paritaria, unica nella Regione Piemonte in questo settore.

"L'attuale incertezza sulla collocazione della sede è una situazione che non possiamo accettare - ha dichiarato Silvio Magliano (Moderati) -, anche la Regione deve fare la sua parte. Nessuna delle ipotesi attualmente al vaglio per la nuova sede è percorribile: parliamo di strutture inadeguate, per le quali sarebbero necessari interventi costosi. Non possiamo permettere che il Liceo Erba sparisca o sia ridimensionato nel nome dell'efficientamento economico e della miopia delle Istituzioni".

Il vicepresidente della Commissione Daniele Valle ha poi sottolineato l'eccellenza assoluta della scuola, in Piemonte e in Italia: "Come Regione dobbiamo farci carico di supportare con maggiori risorse e maggior puntualità nelle erogazioni lo sviluppo delle attività del liceo e intervenire per garantire uno spazio adeguato: rinnovando la concessione e effettuando manutenzioni ormai improcrastinabili”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Liceo Coreutico vuole restare al Teatro Nuovo, ma la concessione degli spazi è in scadenza

TorinoToday è in caricamento