Ospedale di Rivoli, via ai lavori del 4° piano: l’ala sud a disposizione di pazienti e operatori

Ospiterà gli ambulatori di cardiologia e rieducazione funzionale

Parte dell’ala sud

Partiranno nelle prossime settimane i lavori per la sistemazione del quarto piano dell’ospedale di Rivoli. Il cantiere avrà all’incirca la durata di un anno: termine previsto per la primavera del 2021. I lavori riguardano l’ala sud del quarto piano dell’ospedale, un’area di 1.500 metri quadrati che è rimasta a rustico dalla costruzione dell’ospedale, avvenuta negli anni ’70, e che dunque finora non è mai stata utilizzata per attività sanitarie. Ora potrà essere messa a disposizione di pazienti e operatori.  

Si tratta quindi di un’opera, voluta dall’attuale direzione generale dell’Asl To3, necessaria nell’ottica di un miglior utilizzo degli spazi, del miglioramento dei percorsi di cura e della razionalizzazione delle risorse. L’ala sud del quarto piano diventerà un nuovo spazio ambulatoriale. Ospiterà infatti gli ambulatori di Cardiologia, che oggi si trovano al primo piano dell’ospedale, e di Recupero e Rieducazione funzionale (Rrf), attualmente nella sede di via Piave.

Questo doppio spostamento delle attività permetterà di avere su un unico piano dell’ospedale di Rivoli tutti i servizi di Cardiologia, dato che al quarto piano già si trovano il reparto, l’emodinamica e l’Unità intensiva. Allo stesso tempo, costituisce un passo importante nel percorso di sistemazione e ricollocazione di tutti i servizi oggi erogati in via Piave, una struttura ormai non più adeguata e che dunque sarà progressivamente svuotata, come previsto da tempo dal piano sottoscritto dall’Asl To3 e dal Comune di Rivoli.  

“Si tratta poi di un passaggio fondamentale nell’operazione di ricollocazione dei servizi di via Piave, che non solo saranno tutti garantiti e mantenuti, ma saranno offerti in spazi più adeguati sia alle esigenze dei pazienti che degli operatori” sottolinea il Direttore generale dell’Asl To3 Flavio Boraso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’importo complessivo, 1 milione e 593mila euro, non prevede nuovi stanziamenti da parte dell’Asl, ma è interamente coperto attraverso l’utilizzo degli utili del bilancio 2017. La gara d’appalto ed è stata aggiudicata al raggruppamento d’impresa costituito da Mit Srl ed Editel Spa. È in corso, invece, la gara per l’assegnazione dei lavori all’ex mensa Elcat, che ospiterà i servizi di Salute mentale, oggi in via Piave, e di Patologie delle dipendenze, che ora sono in corso Francia.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: in Piemonte centri commerciali chiusi il sabato e la domenica (tranne gli alimentari)

  •  Piemonte, coprifuoco dalle 23 alle 5: firmata l’ordinanza

  • Torino: positiva al coronavirus esce e va in giro, denunciata per epidemia colposa

  • Lavazza, offerte di lavoro a Torino e in provincia: le posizioni aperte

  • Incidente a Torino, auto finisce contro un palo: morta donna dopo l'urto violento

  • Incidente in strada a Torino: tram investe pedone e lo uccide

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento