Attualità

Il Piemonte ha un nuovo Cavaliere del Lavoro: è John Elkann

Nominato dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella

Il Piemonte ha un nuovo Cavaliere del Lavoro: John Elkann. I profili dei 25 nuovi Cavalieri del Lavoro, nominati oggi dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, sono stati scelti su proposta del Ministro dello Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti e di concerto con il Ministro delle Politiche Agricole Stefano Patuanelli.

Istituita nel 1901, l’onorificenza di Cavaliere del Lavoro compie quest'anno 120 anni. Viene conferita ogni anno in occasione della Festa della Repubblica a imprenditori italiani, che si sono distinti nei cinque settori dell’agricoltura, dell’industria, del commercio, dell’artigianato e dell’attività creditizia e assicurativa.

La Federazione Nazionale dei Cavalieri del Lavoro riunisce tutti i Cavalieri del Lavoro, concorre con i suoi Gruppi Regionali alla segnalazione di candidature per il conferimento dell'Onorificenza dell'Ordine al “Merito del Lavoro”, ha il compito di illustrare le iniziative dei Cavalieri del Lavoro e di tenere alto il prestigio dell’Ordine.

John Elkann, Cavaliere del Lavoro: il profilo

John Philip Elkann, classe 1976, è presidente di Stellantis, Gruppo automobilistico leader a livello mondiale alla cui nascita ha contribuito sostenendo la fusione fra Fiat Chrysler Automobiles e Peugeot S.A..Il nuovo Gruppo, con 14 marchi e siti produttivi in 29 Paesi, occupa 400.000 dipendenti ed è presente in oltre 130 mercati. Nel 2004, quale vicepresidente di Fiat Spa, contribuisce al rilancio della casa automobilistica. Nel 2010 è nominato presidente del Gruppo Fiat, poi Fiat Chrysler Automobiles a seguito della fusione con Chrysler.

È dal 2018 presidente di Ferrari Spa. Nel 2009 guida la fusione di IFI – Istituto Finanziario Industriale e IFIL, da lui presieduti, dando vita alla holding finanziaria EXOR. Nel 2020 sviluppa la presenza di EXOR nell’editoria rilevando la quota di maggioranza del Gruppo GEDI, di cui diviene presidente. È presidente di Fondazione Agnelli.

Ecco l’elenco completo degli insigniti, con l’indicazione, per ciascuno, del settore di attività e della Regione di provenienza:

  • Renato Ancorotti - Industria/Cosmetica (Lombardia);
  • Angiola Beltrame - Industria siderurgica/laminati (Veneto);
  • Marco Checchi - Industria metalmeccanica (Abruzzo);
  • Giuseppina Di Foggia - Tecnologie informazione e comunicazione (Lazio);
  • Philippe Donnet - Assicurazioni (Veneto);
  • John Philip Elkann- Industria automobilistica (Piemonte);
  • Battista Faraotti- Industria materie plastiche (Marche);
  • Giampiero Fedele - Industria automobilistica (Puglia);
  • Pietro Ferrari - Industria Metalmeccanica (Emilia Romagna);
  • Alessandro Garrone - Energia (Liguria);
  • Graziella Danila Gavezotti - Servizi aziendali (Lombardia);
  • Paolo Gentilini - Industria alimentare/prodotti da forno (Lazio);
  • Luigi Gubitosi - Servizi/ telecomunicazioni (Lazio);
  • Giovanni Manetti - Agricoltura/Vitivinicolo (Toscana);
  • Antonio Palmieri - Agricoltura/Allevamento bufalini (Campania);
  • Salvatore Pilloni - Commercio/articoli cura della persona (Sardegna);
  • Maria Cristina Piovesana - Industria/Arredamento (Friuli Venezia Giulia);
  • Francesco Pizzocaro - Industria/chimica farmaceutica (Lombardia);
  • Rino Rappuoli - Ricerca/Sviluppo prodotti farmaceutici (Toscana);
  • Emanuele Remondini - Logistica intermodale (Liguria);
  • Nicola Risatti - Servizi turistici alberghi (Lombardia);
  • Paola Togni - Industria alimentare bevande (Marche);
  • Grazia Valentini - Industria chimica/sistemi filtranti (Emilia Romagna);
  • Giuseppe Vicenzi - Industria alimentare/prodotti da forno (Veneto);
  • Gianluigi Carlo Viscardi - Industria meccatronica (Lombardia).
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Piemonte ha un nuovo Cavaliere del Lavoro: è John Elkann

TorinoToday è in caricamento