San Salvario, 390mila euro per interventi su percorsi pedonali e piste ciclabili

I lavori, condivisi con la Circoscrizione 8, arrivano dopo la sperimentazione in autunno

Quasi 400mila euro per adeguare e mettere in sicurezza i percorsi pedonali e quelli ciclabili in Città. Su proposta dell'assessora alla Viabilità, Maria Lapietra, la Giunta torinese ha appena approvato, a questo proposito, il progetto di fattibilità tecnico-economica. Il prossimo step avverrà con la deliberazione per l'approvazione del progetto esecutivo.

Cosa succede dopo la sperimentazione

In programma, condivisi con la Circoscrizione 8 dopo una fase sperimentale avvenuta nell’autunno di quest'anno, interventi di pedonalizzazione, di allargamento dei marciapiedi, la creazione di flessi veicolari e rialzi parziali della carreggiata in corrispondenza degli attraversamenti pedonali, la posa di arredi per una chiara connotazione delle diverse funzioni e per una migliore fruizione degli spazi pubblici. E ancora, il rifacimento dello strato superficiale della pavimentazione e della fornitura e posa di segnaletica orizzontale e verticale per una migliore definizione degli spazi protetti, quali piazze, strade "scolastiche" e aree o spazi pedonali.

I lavori in San Salvario

Gli interventi riguarderanno in particolare via Principe Tommaso, nel tratto da via Silvio Pellico a via Baretti; via Cesare Lombroso, da via Principe Tommaso a via Sant’Anselmo; via Madama Cristina, da via Giacosa alla fermata del trasporto pubblico locale; via Valperga Caluso e via Bidone, da via Saluzzo a via Belfiore; corso Dante, da via Madama Cristina a via Saluzzo; via Ernesto Lugaro, da via Rosmini a fondo via. Previsti anche una serie di interventi specifici per la soluzione di situazioni critiche, consistenti in lavori di manutenzione sui marciapiedi esistenti o di completamento, anche con la realizzazione di percorsi pedonali per disabili.

"Torino Mobility Lab"

I lavori, il cui costo totale ammonta a 390 mila euro, sono finanziati col contributo del Ministero dell'Ambiente, del Territorio e del Mare, vanno ad aggiungersi alle altre azioni messe in campo da "Torino Mobility Lab", il laboratorio per la mobilità sostenibile nel quartiere di San Salvario. L'ente si pone l'obiettivo generale di concentrare in uno specifico ambito urbano, scelto in quanto caratterizzato da una forte densità di funzioni e con una polarizzazione dei flussi di mobilità, azioni tra loro coordinate per favorire la mobilità alternativa rispetto all'utilizzo del veicolo privato, con particolare attenzione posta sugli spostamenti da casa al lavoro e da casa a scuola.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Firmato il decreto: Piemonte zona arancione, che cosa si può e non si può fare da domenica 17 gennaio 2021

  • Piemonte in zona gialla: le regole in attesa della nuova stretta nazionale

  • Torino, ruba il portafoglio dimenticato in farmacia. E spende i soldi per fare la spesa: "Non vivo nell'oro"

  • Multato in auto dopo mezzanotte. "Ma sono un papà separato, andavo da mia figlia che stava male"

  • Infarto mentre fa jogging nel parco a Torino, morto avvocato di Settimo. Ambulanza bloccata dai dissuasori

  • Follia a Nole: scatta alcune fotografie col cellulare, ma poco dopo la obbligano a cancellarle

Torna su
TorinoToday è in caricamento