rotate-mobile
Attualità Brandizzo

Strage di Brandizzo, Landini: "Basta ipocrisie e falsi cordogli, va cambiato il sistema"

Il sindacalista è a Vercelli per la manifestazione indetta da Cgil, Cisl e Uil in seguito all'incidente ferroviario di Brandizzo

"Non è più il momento delle pacche sulle spalle e dei falsi cordogli di ipocrisia, ma è il momento di cambiare radicalmente il sistema''. A dirlo è Maurizio Landini, segretario generale della Cgil, nel giorno della commemorazione a margine del corteo promosso da Cgil, Cisl e Uil per manifestare contro le stragi sul lavoro. L'ultima quella di Brandizzo dove un treno ha travolto di notte cinque operai che stavano facendo manutenzione ai binari. 

Il corteo è partito dalla stazione di Vercelli per giungere davanti alla Prefettura. Hanno partecipato oltre 2.000 persone. 

"Nel 2022 sono stati 1.090 i morti sul lavoro e più di 500 solo nei primi mesi di quest'anno, numeri inaccettabili che vi dicono che siamo di fronte a una strage'', ha spiegato Landini, "è chiaro che siamo di fronte ad un modello economico e a un sistema che va cambiato radicalmente. Credo sia venuto il momento non delle pacche sulle spalle e dei falsi cordogli di ipocrisia, ma il momento di cambiare radicalmente il sistema''. 

Quello che è successo a Brandizzo, secondo Landini, non riguarda solo il settore della ferrovie e dei trasporti, ma anche quello dell'edilizia e delle manutenzioni che troppo spesso sono oggetti di appalti, sub appalti e precarietà. "In questi anni è passata l'idea che la competizione la si faceva esternalizzando, appaltando, sub appaltando precarizzando il lavoro il risultato è questo e finché la sicurezza è considerato un costo e non invece un investimento e un vincolo sociale, è chiaro che queste situazioni non si cambiano".

"Non è il momento di trovare il capro espiatorio", ha aggiunto il leader della Cgil, "non è il momento di individuare la colpa di chi è, è il sistema che non funziona che ha scaricato tutto sulla pelle dei lavoratori. È il momento di dire basta e di fare finalmente la procura nazionale sulla salute e sulla sicurezza e mettere assieme persone che abbiano le competenze per poter lavorare". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strage di Brandizzo, Landini: "Basta ipocrisie e falsi cordogli, va cambiato il sistema"

TorinoToday è in caricamento