Attualità Aurora / Corso Principe Oddone

Parco Dora, la sindaca Appendino inaugura il nuovo lotto: "Un intervento molto atteso dai cittadini"

A breve verranno montati i nuovi skate park

"Una città più verde e sostenibile, non solo nelle parole ma anche nei fatti". Così la sindaca di Torino, Chiara Appendino, all'inaugurazione  del nuovo lotto 'Valdocco Nord' di Parco Dora e del Parco tematico culturale 'Iron Valley'. Questa mattina, venerdì 25 giugno, anche se ormai da marzo i cittadini frequentano questa nuova fetta di parco, è avvenuta la consegna formale dal Comune ai torinesi: "Un intervento molto atteso dai cittadini. Due anni di cantiere - ha aggiunto Appendino - molto seguiti e sentiti, per il completamento di questi 50mila metri quadrati che collegano finalmente due parti di città. Questo è il quarto parco che restituiamo alla cittadinanza (oltre a Michelotti, Falchera e Meisino, ndr) e a breve, qui, partiranno anche i lavori per la realizzazione dei nuovi skate park, uno dei quali sotto la tettoia dello strippaggio". 

Uno spazio di aggregazione

Uno spazio verde, arricchito da 380 nuovi alberi, che non dimentica il suo passato di 'area delle ferriere' tipico della Torino industriale, ricordata dai vari totem e dalla segnaletica sparsa del nuovo Parco Iron Valley, ma che si lancia verso il futuro aprendosi alla cittadinanza e ai giovani, con spazi dedicati allo sport - collettivo o in singolo -, alla street art e alla musica (Il parco è ormai sede fissa del Kappa Future Festival, ndr). E poi c'è il lato ecologico: l'intervento sulla Dora con la stombatura e la realizzazione del percorso ciclabile 'Green Belt' che collega Parco Dora alla Pellerina.

valdocco nord_parco dora_collinetta-3

"L'ultima parte di riqualificazione di Parco Dora - ha dichiarato l'assessore al Verde della Città, Alberto Unia - si è finalmente conclusa e il parco è ora totalmente accessibile al pubblico. Fondamentale è il corridoio ecologico che unisce, lungo il fiume Dora, due parti di città a lungo separate dagli insediamenti industriali".

Il recupero complessivo degli spazi, su progetto definitivo dell'architetto e paesaggista Peter Latz, vede oggi il mantenimento di alcune tra le più siginificative emergenze architettoniche del passato industriale dell'area, ben integrate con il parco dal punto di vista paesaggistico. Un elemento caratterizzante del nuovo lotto è la collinetta belvedere, affacciata sulle Alpi e sulla Dora, alta circa quattro metri, dal lato di corso Principe Oddone.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco Dora, la sindaca Appendino inaugura il nuovo lotto: "Un intervento molto atteso dai cittadini"

TorinoToday è in caricamento