rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Attualità Settimo Torinese / Via Santa Cristina

Settimo Torinese ha la sua nuova casa dello sport: inaugurato il Pala200

Ospiterà le associazioni sportive del territorio e i grandi eventi

Settimo Torinese da ieri, martedì 16 novembre, ha ufficialmente il Pala200, il suo nuovo palazzetto dello sport. Una struttura che da oggi potrà ospitare le numerose associazioni sportive presenti sul territorio settimese e non solo e potrà accogliere una serie di grandi eventi. L'impianto, caratterizzato da uno stile architettonico moderno e semplice, sorge accanto all'ospedale in via Santa Cristina, ha 1100 posti a sedere, per un totale di 1450 metri quadrati di area gioco; tre palestre per il fitness, uffici, spogliatoi, sale mediche e spazi per conferenze e bar-ristorante.

L'inaugurazione

La struttura è costata 6,2 milioni di euro ed è stata inaugurata ieri in presenza delle istituzioni: da Elena Piastra, sindaco di Settimo, ad Alberto Cirio, presidente della Regione Piemonte, da Giovanni Malago, presidente Coni al Campione Olimpico Fabio Basile, judoka dell'Akiyama Settimo, medaglia d'oro alle Olimpiadi di Rio. Dopo il taglio del nastro, si è svolta una partita di pallavolo tra il Volley Parella e la Nazionale femminile Under 19 e un incontro di calcio femminile. 

"Il Palazzetto dello Sport di Settimo - ha detto la prima cittadina - è dedicato a ciò che lo sport rappresenta, con i suoi valori, per tutti, senza distinzione di disciplina, genere, abilità, livello e talento.  Quella del Pala200 è una storia iniziata nel 2015, con i primi tentativi, poi realizzatisi anche grazie alla splendida vittoria di Fabio Basile, con la 200esima medaglia d’oro olimpica italiana a Rio 2016. Poi la progettazione, le procedure, la prima pietra, i lavori, la ricerca di equilibrio, la possibilità di trovare soluzioni. E oggi vedere le ragazze della Nazionale Under 18 di Volley giocare su quel campo è stata davvero una bella sensazione. 

Perché quest’opera, che nasce nella scorsa amministrazione e si realizza in questa, vedrà nei prossimi anni allenarsi e giocare molti giovani atleti e forse anche nuovi campioni. Forse persino qualche nuova medaglia, e dietro ognuna di quelle vittorie ci saranno stati molti fallimenti, errori e tentativi, sicuramente tanta volontà e fatica. Perché se c’è un insegnamento dello sport che occorre non dimenticare è proprio il fallimento che c’è dietro ogni vittoria". Il sindaco ha poi ringraziato tutti coloro hanno lavorato per la realizzazione del Pala200: in particolare i tecnici del Comune, delle società Sat e Patrimonio.


 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Settimo Torinese ha la sua nuova casa dello sport: inaugurato il Pala200

TorinoToday è in caricamento