Martedì, 16 Luglio 2024
Attualità

I-Muse la nuova app che usa l'intelligenza artificiale per migliorare le visite ai musei

Un progetto frutto della collaborazione tra Politecnico, Università e Compagnia di San Paolo

I-Muse è una nuova applicazione che sfrutta l'intelligenza artificiale per arricchire la visita nei musei, creando collegamenti con opere presenti in altri contesti e percorsi personalizzati di visita.

Il progetto è frutto della collaborazione tra Politecnico e Università di Torino, con il supporto della fondazione Compagnia di San Paolo nell'ambito della prima edizione del bando "Intelligenza artificiale".

La sperimentazione coinvolge otto musei torinesi: la Reggia di Venaria reale, il Museo Egizio, Palazzo Madama, la Gam-Galleria civica d'arte moderna e contemporanea e il Mao - Museo d'arte orientale, il Museo nazionale del Cinema, il Museo nazionale dell'Automobile e la Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli. Al progetto partecipano anche Associazione Abbonamento Musei, Osservatorio culturale del Piemonte e Big Data Analysis Lab del Comune di Torino.

Con I-Muse, sviluppata in collaborazione con la società Synesthesia, e attualmente disponibile per iOS e Android, gli utenti potranno visitare i musei scansionando dei Q-R code vicino alle opere con i propri cellulari e leggere approfondimenti scoprendo sia le opere esposte sia quelli conservate nei depositi e archivi.

L'app offre anche consigli di visita in altri musei. Se per esempio, alla Pinacoteca Agnelli ci si ferma su La Baigneuse Blonde di Renoir, I-Muse mostrerà i collegamenti con Ritratto di signora di Giovanni Boldini nelle collezioni della Gam. "Il progetto i-Muse - afferma Francesco Profumo, presidente della Fondazione Compagnia di San Paolo - ci mostra quanto sia importante che intelligenza artificiale e il patrimonio museale interagiscano tra di loro per trovare soluzioni innovative per la formazione dei cittadini di oggi e di domani".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I-Muse la nuova app che usa l'intelligenza artificiale per migliorare le visite ai musei
TorinoToday è in caricamento