Attualità Luserna San Giovanni

Notti insonni a Luserna San Giovanni, il gallo canta troppo presto e i vigili lo cacciano

Le lamentele dei residenti hanno costretto l'intervento della polizia locale

A salvare il sonno degli abitanti di Luserna San Giovanni è dovuta intervenire la polizia locale.

Ma non si è trattato, come spesso succede, di schiamazzi - spesso di giovani comitive  che nelle sere d'estate tirano fino a tardi sotto le finestre altrui - bensì di un gallo dispettoso che forse fuggito da qualche abitazione più lontana e ormai diventato mezzo selvatico, era approdato nel cortile di una signora in centro a Luserna e, creando un gran scompiglio, ha trascorso le notti d'estate a cantare sotto le abitazioni dei vicini.

E per quanto siano gradevoli i suoni della natura, il canto squillante di un gallo, alle prime luci dell'alba - che in piena estate può voler significare anche alle 4 del mattino - rischia di non essere annoverato nella categoria. La polizia locale quindi, dopo aver raccolto una serie di lamentele, è dovuta intervenire e come stabilito dal regolamento comunale,  allontanare l'animale, seppur con qualche remora.

Il gallo, venuto da chissà dove, infatti, sostava regolarmente sulle piante nel cortile della signora che certo non avrebbe potuto chiuderlo in gabbia e impedire in qualche modo la sua rumorosa abitudine nel cuore della notte.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Notti insonni a Luserna San Giovanni, il gallo canta troppo presto e i vigili lo cacciano
TorinoToday è in caricamento