Attualità Centro / Via del Carmine

I coloratissimi frigoriferi-librerie si diffondono in città: ecco perché

L'iniziativa per la cultura

Il Frigobook al Polo del '900

Da qualche giorno sempre più persone stanno notando tre frigoriferi molto particolari sparsi per la città: uno sotto i portici del Polo del '900 e del Museo Diffuso della Resistenza, uno nel Piazzale Duca D’Aosta di fronte al Politecnico di Torino e uno al Parco Dora vicino allo skatepark.

Coloratissimi, i frighi contengono al loro interno non del cibo da conservare al fresco, bensì dei libri, da prendere o da lasciare. Di cosa si tratta? Che progetto è? A spiegarlo sono gli stessi promotori dell'iniziativa, con un video.

I frighi-librerie in giro per Torino

A dar vita a questo progetto è stata Pagina 37, associazione che si prefigge l'obiettivo di diffondere la cultura. In un senso molto concreto, cioè lasciando in giro libri che le persone possono prendere gratis, liberamente.

Un "gioco", come lo chiamano i promotori, "che mette in contatto gli innamorati della lettura". Torino è l'epicentro di questo gioco, che si svolge anche nelle altre città d'Italia che hanno aderito all'iniziativa, con "centinaia di libri con l'adesivo 'PRENDIMI' che sono sparsi per la città: se ne trovi uno, diventa tuo!".

E così, per dare ulteriore visibilità al progetto, Pagina37 ha diffuso in questi giorni tre "frigobooks", a cui nei prossimi giorni e settimane se ne aggiungeranno altri. Ed ecco il video che mostra dove sono i frighi-librerie e come partecipare al progetto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I coloratissimi frigoriferi-librerie si diffondono in città: ecco perché

TorinoToday è in caricamento