rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Attualità Bardonecchia

Il nuovo Frecciarossa per Parigi non ferma in Val di Susa, Cirio e Gabusi: “Lavoriamo per la fermata”

“La riattivazione della linea è il primo risultato, ora lavoriamo per la fermata nelle nostre Valli Olimpiche”

Il nuovo Frecciarossa Milano-Torino-Lione-Parigi, inaugurato con una festa sabato 18 dicembre, si è trascinato dietro alcune polemiche dovute al fatto che non effettua fermate in Val Susa (sulle Alpi italiane), ma sfreccia via veloce verso la Francia. Non si è fatta attendere, poco prima di Natale, la rassicurazione della Regione Piemonte. Il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio e l’assessore alle Infrastrutture e ai Trasporti Marco Gabusi hanno dichiarato: “La riattivazione della linea è il primo risultato, ora lavoriamo per la fermata nelle nostre Valli Olimpiche. Siamo finalmente riusciti a ripristinare un collegamento internazionale importantissimo e proseguiamo il lavoro per riconnettere il Piemonte alle destinazioni principali e portare la nostra regione nel cuore dell’Europa. Il prossimo obiettivo adesso è fare in modo che questa linea abbia una fermata nelle nostre splendide Valli Olimpiche”.

Le richieste a Trenitalia

“Siamo già al lavoro per rendere ancora più attrattiva questa la linea verso il pubblico francese e a servizio del nostro territorio, in particolare delle nostre vallate turistiche. Abbiamo già chiesto a Trenitalia di prevedere una sosta in Val Susa a Bardonecchia o Oulx. Un’opportunità per valorizzare tutto il nostro territorio, favorendo l’arrivo di turisti italiani e stranieri in una valle conosciuta in tutto il mondo per le stazioni sciistiche e per le bellezze naturali, oltre che per la sua storia e le sue tradizioni”, concludono Cirio e Gabusi.
  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il nuovo Frecciarossa per Parigi non ferma in Val di Susa, Cirio e Gabusi: “Lavoriamo per la fermata”

TorinoToday è in caricamento