rotate-mobile
Attualità San Salvario

Flashmob contro il tedio dell'isolamento: anche i torinesi sui balconi a cantare e suonare

A San Salvario hanno già iniziato

Un flashmob contro il Coronavirus e per alleviare un po' la solitudine e la noia dell'isolamento forzato, in questa emergenza per il Coronavirus. Il suggerimento, per tutte le città italiane che vogliono partecipare, arriva dalla street band romana Fanfaroma, sui social e su Whatsapp: "Apriamo le finestre, suoniamo sui balconi e cantiamo insieme. Anche se lontani, rallegriamo le città!".

Oggi, venerdì 13 marzo alle 18, gli italiani sono invitati a uscire sui loro balconi, a suonare uno strumento o a cantare e battere le mani: un modo per restare in contatto con il mondo, all'insegna della musica, forse l'unica cosa in grado di far sopportare meglio questa condizione forzata, pur sempre "a distanza di sicurezza". 

E le prove generali del "concerto di quartiere" sono già avvenute ieri sera, giovedì 12 marzo, nel cuore della movida torinese per eccellenza: San Salvario. Come si vede da un video caricato su Facebook, i residenti sono usciti sui loro balconi a ballare e cantare la Macarena. L'unico obiettivo: esorcizzare questi giorni bui, senza dimenticare le cose belle della vita. Nella speranza che tutto torni alla normalità al più presto.  

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Flashmob contro il tedio dell'isolamento: anche i torinesi sui balconi a cantare e suonare

TorinoToday è in caricamento