menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tutti in piazza per la ripresa responsabile degli sport di contatto: il flash mob davanti alla Regione

Un evento organizzato dalla Uisp

Un grande flash mob per la ripresa responsabile degli sport di contatto. Lunedì 6 luglio alle 16.30, in piazza Castello, davanti alla sede della Regione, la Uisp Piemonte - uno dei più noti Enti di promozione sportiva riconosciuti dal Coni - organizza una manifestazione in rappresentanza di tutti coloro che vogliono riprendere la propria attività sportiva: una di quelle che fino ad ora non ha ancora avuto il via libera alla ripartenza. Già perchè se correre, pattinare, giocare a tennis e nuotare è permesso, lottare sul tatami, danzare e giocare a calcetto o a basket, ancora non lo è.

Mentre in sei regioni gli sport di contatto hanno riaperto con regole e protocolli da rispettare - e in Lombardia si aprirà il 10 luglio -, in Piemonte tutto è ancora fermo. Il governatore Alberto Cirio, diversi giorni fa, ha sollecitato il Governo, con una lettera inviata al premier Giuseppe Conte, affinchè venga autorizzata al più presto la ripresa di questi sport e dell'attività amatoriale, ma al momento da Roma non è giunta ancora una risposta. 

"Chiediamo un'ordinanza analoga anche nella nostra regione, sperando che arrivi nel minor tempo possibile - dicono dalla Uisp - Senza una ripartenza ufficiale e un'ordinanza, sottoponiamo a rischi maggiori i tanti praticanti di questi sport, che hanno ripreso a giocare e svolgere attività, ma senza controlli e protocolli da rispettare, senza la necessaria tracciabilità, così come avviene negli altri sport e in altre attività, e quindi senza la possibilità di intervenire per bloccare il gruppo in caso di contagio". 

Un'azione volta anche a tutelare le piccole realtà sportive della regione, le moltissime Asd affiliate Uisp "ormai allo stremo delle forze e della sopravvivenza economica". Il flash mob di lunedì avverrà nel rispetto delle norme anti covid: con mascherine, gel disinfettanti e distanziamento sociale. Ogni partecipante si presenterà simbolicamente in piazza Castello con la propria palla o il proprio attrezzo sportivo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento