rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Attualità Barriera di Milano / Via Bologna, 32

A Torino il primo festival del digitale popolare: due giorni di eventi

Gli appuntamenti ad ottobre da Nuvola Lavazza e Cap10100

Sarà la città di Torino ad ospitare il Festival del digitale popolare, il primo evento italiano del genere. L’iniziativa, ideata e organizzata da Fondazione Italia Digitale, si terrà nella città della Mole sabato 8 e domenica 9 ottobre 2022, con la partecipazione e il patrocinio del Comune di Torino. Due i luoghi della città dove si svolgeranno i numerosi appuntamenti di approfondimento in programma: Nuvola Lavazza e Cap10100.

La prima edizione del Festival, con ospiti e partecipanti da tutta Italia, si svilupperà nell’arco di due giornate che saranno animate da talk, workshop, approfondimenti e laboratori attraverso il coinvolgimento di esperti del settore, accademici, figure istituzionali e personaggi di spicco del mondo della cultura, dello spettacolo, dello sport e dell’innovazione. "Il digitale è leva fondamentale per progettare la società di oggi e di domani, l’obiettivo del Festival è portarlo al centro della cultura popolare e della quotidianità dei cittadini", spiegano gli organizzatori.

"Nel corso della pandemia c’è stata un’evidente accelerazione nel settore digitale e una maggiore familiarità da parte di cittadini, pubbliche amministrazioni, imprese - dice Francesco Di Costanzo, presidente Fondazione Italia Digitale -; non dobbiamo fermare il cambiamento, piuttosto renderlo popolare, nuova normalità e vita quotidiana di tutti noi, per questo nascono il lavoro di Fondazione Italia Digitale e un Festival dedicato al digitale popolare".   

"Siamo felici di poter ospitare la prima edizione del Festival del digitale popolare a Torino: lo consideriamo come un riconoscimento all’impegno nel mondo dell’innovazione e del digitale della nostra Città. Condividiamo con gli organizzatori l'idea di una trasformazione a servizio delle cittadine e dei cittadini che contribuisca a migliorare la qualità della loro vita. L’innovazione deve essere al servizio di tutte e tutti, un mezzo per lottare contro le disuguaglianze e  favorire l'inclusione sociale", conclude Chiara Foglietta, assessora alla Transizione Ecologica e Digitale, Progetto Smart city e Innovazione della Città di Torino.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Torino il primo festival del digitale popolare: due giorni di eventi

TorinoToday è in caricamento