Giovedì, 18 Luglio 2024
Attualità

Eurovision 2022 a Torino, due tensostrutture per accogliere i camerini degli artisti e i media

Accanto al Pala Alpitour, in piazza d'Armi

Il cammino verso la 66° edizione dell'Eurovision Song Contest in programma a Torino il 10, 12 e 14 maggio si accorcia. E la Città si organizza. Saranno due le tensostrutture che il Comune allestirà per due settimane accanto al PalaAlpitour, negli adiacenti spazi di Piazza d'Armi, in occasione della manifestazione canora.

I lavori per l'avvio del cantiere partiranno entro la metà del mese di marzo. La delibera è stata approvata oggi, venerdì 21 gennaio, dalla Giunta comunale torinese, su proposta di Mimmo Carretta, assessore con delega al Turismo e ai Grandi eventi.

8mila metri quadrati di tensostrutture

Nel dettaglio, si tratta di una struttura ampia 3mila mq - " Delegation Bubble" - collocata a fianco dell'impianto sarà sede delle delegazioni e degli artisti dei vari Paesi, dei camerini e dell'area degli sponsor; la seconda - ampia 5mila mq - sarà installata nell'area dei giardini di piazza d'Armi per ospitare la sala stampa e i circa 1500 giornalisti attesi in Città in occasione della manifestazione. Verrà anche realizzato un tunnel di collegamento che unirà le due tensostrutture all'area spettacolo.

La Città si assume la responsabilità di ripristinare l'area verde al termine della manifestazione stessa.

Passaggio di consegne

Intanto martedì 25 gennaio ci sarà la prima cerimonia ufficiale degli Eurovision: il passaggio di testimone tra Ahmed Aboutalab, sindaco di Rotterdam che l'anno scorso ha accolto la kermesse musicale, e Stefano Lo Russo, sindaco di Torino. Il passaggio di consegne si svolgerà a Palazzo Madama, in piazza Castello. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eurovision 2022 a Torino, due tensostrutture per accogliere i camerini degli artisti e i media
TorinoToday è in caricamento