rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Attualità

Covid, nella mappa europea Ecdc il Piemonte si tinge di rosso: in Italia solo 5 regioni sono arancioni

Continua a mancare il verde

Peggiora notevolmente l'Italia secondo la mappa Ecdc che ogni giovedì fotografa la situazione covid in Europa, fornendo così una 'bussola' utile di riferimento per le restrizioni di viaggio. Secondo il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, oggi, 9 dicembre, il nostro paese è quasi tutto in rosso (contagi compresi tra 75 e 200 casi ogni 100mila abitanti e un tasso di positività superiore al 4%, oppure contagi tra 200 e 500 ogni 100mila persone): anche il Piemonte che la scorsa settimana era arancione (fascia che prevede casi di covid inferiori a 50 su 100mila abitanti, ma con un tasso di positività maggiore del 4%, oppure con contagi tra 50 e 75 con un tasso di almeno l’1%, o tra 75 e 200 e il tasso di positività inferiore al 4%).

Vanno meglio Umbria, Puglia, Molise, Sicilia e Sardegna, che sono arancioni mentre Valle d'Aosta, Veneto, Alto Adige e Friuli Venezia Giulia sono in rosso scuro, nella fascia cioè di massimo rischio (500 o più casi ogni 100mila abitanti). Nonostante questo il nostro paese resta, rispetto ad altre nazioni, nelle condizioni relativamente migliori. Va male di nuovo in Francia, in tutta l'Europa centrale e dell'Est, dove il colore dominante è il rosso scuro. Meglio invece in Spagna e Portogallo dove domina il rosso con qualche 'sprazzo' di arancione in Extremadura, Madrid e Cantabria. Osservando la mappa non si vede nessuna regione in verde, cioè a basso rischio (contagi da covid-19 meno di 50 su 100mila abitanti, con un tasso di positività minore al 4%, o meno di 75 su 100mila con un tasso inferiore all’1%).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, nella mappa europea Ecdc il Piemonte si tinge di rosso: in Italia solo 5 regioni sono arancioni

TorinoToday è in caricamento