rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Attualità Aurora / Via Ravenna, 8

Via ai corsi per trovare lavoro a chi non lo ha: il primo (per 16) è da store manager nell'e-commerce

Ma presto ne verranno attivati degli altri in particolare nel settore alimentare

Inaugurato nella mattinata di oggi, venerdì 25 marzo 2022, il primo corso in presenza e online dedicato a persone senza occupazione, organizzato dall'Accademia Solidale degli Asili Notturni Umberto I, in collaborazione con Jusan Network srl, nei locali di via Ravenna 8-12 a Torino. Sarà dedicato agli aspiranti store manager e vi si imparerà a gestire e-commerce pianificando strategie marketing. Gli allievi, già selezionati, saranno 16 in totale con alternanza settimanale di otto in presenza e otto online. In sede sarà fornito tutto il materiale didattico e i computer. Da casa i partecipanti online dovranno invece avere come dotazione minima una connessione internet e un computer di proprietà per potere accedere al corso. 

L’Accademia Solidale ha come obiettivo formare giovani affinché possano entrare nel mondo del lavoro e aiutare persone rimaste senza occupazione per via della pandemia aiutandole a rientrare nel circuito del lavoro. Il corso, completamente gratuito, durerà 600 ore ed inizierà, dopo le selezioni, il 4 aprile 2022. I partecipanti saranno formati per 240 ore in alternanza fra presenza presso la sede di via Ravenna e online con orario giornaliero dalle 9 alle 14 per cinque giorni alla settimana. Al corso seguirà uno stage formativo di 360 ore presso un’azienda che opera nel mondo dell’e-commerce.

"Oggi - dice Sergio Rosso degli Asili Notturni - il problema principale è costituito dal lavoro, ovvero dalla mancanza di opportunità di impiego, sia per i giovani che si affacciano per la prima volta al mondo del lavoro, sia per tutte quelle persone che, causa ed effetto delle nuove povertà, vengono a trovarsi senza occupazione in un’età in cui non si è ancora raggiunta l’età della pensione ma in cui è diventato impossibile trovare un’alternativa. Non possiamo nasconderci che una delle cause principali della difficoltà di trovare un’occupazione è dovuta alla mancanza di formazione adeguata. Da un lato si vanno perdendo le capacità e le conoscenze relative ai vecchi mestieri della nostra tradizione e dall’altro lato non si esplorano neppure le nuove opportunità che i tempi e, soprattutto, la tecnologia e l’informatizzazione di massa ci consentirebbero. Da qui nasce il progetto dell'Accademia Solidale. A seguire, nel corso dell’anno, verranno attivati i percorsi formativi tecnici, con l’aiuto di eccellenze artigianali qualificate, legati agli antichi mestieri della tradizione regionale nei settori di pasta, pane, cucina, cioccolato e birra".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via ai corsi per trovare lavoro a chi non lo ha: il primo (per 16) è da store manager nell'e-commerce

TorinoToday è in caricamento