Martedì, 19 Ottobre 2021
Attualità Barriera di Milano / Piazza del Donatore di Sangue

Vaccino anticovid, terza dose per oltre 50mila pazienti immonodepressi in Piemonte

Da lunedì 20 settembre con vaccini Pfizer e Moderna

La dose addizionale, cosiddetta “terza dose”, di vaccino anticovid sarà somministrata nelle strutture ospedaliere del Piemonte da lunedì 20 settembre 2021. I vaccini utilizzati saranno Pfizer e Moderna. La prima categoria interessata sarà quella dei pazienti immunodepressi, secondo un elenco di patologie definite da una circolare del ministero della Salute.

La nuova fase vaccinale contribuirà a mettere in sicurezza una delle fasce più fragili della popolazione. Si tratta in tutto di 52.911 persone, di cui 28.871 persone a Torino e in provincia, che verranno chiamate direttamente dai centri specialistici presso cui sono in cura. “Gli stessi centri, che hanno una conoscenza diretta della situazione dei singoli pazienti, avranno anche il compito di affinare la lista del destinatari della dose “aggiuntiva”, perché per alcune patologie indicate dalla circolare ministeriale serve una valutazione di tipo clinico per l’inclusione o meno di un soggetto in questa lista”, spiegano dalla Regione.

Suddivisi per azienda sanitaria di residenza, le persone da vaccinare saranno: 5.600 per Alessandria, 2.484 per Asti, 1.742 per Biella, 3.661 l’Asl Cn1, 2.036 per l’Asl Cn2, 5.112 per Novara, 12.092 per l’Asl “Città di Torino”, 6.742 per l’Asl To3, 6.537 per la To4, 3.500 per la To5, 1.723 per il Verbano-Cusio-Ossola e 1.556 per il Vercellese. Per 126 si sta lavorando all’attribuzione territoriale.

Lunedì 20 settembre alle 14 il Presidente della Regione darà il via a questa nuova fase della campagna vaccinale all’Ospedale San Giovanni Bosco di Torino (Piazza del Donatore di Sangue).  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccino anticovid, terza dose per oltre 50mila pazienti immonodepressi in Piemonte

TorinoToday è in caricamento