Tgv per Parigi, attivate le misure precauzionali per coronavirus a bordo

Possibilità di rimborso o cambio di data per chi ha acquistato biglietti fino al 29 marzo

Anche sul Tgv diretto in Francia sono state attivate le misure per la prevenzione da contagio di coronavirus. SNCF Voyages Italia ha infatti provveduto a seguire le direttive disposte dalle autorità sanitarie italiane.

Per  il personale in servizio a bordo treno sono stati distribuiti kit con dispositivi di protezione contenenti mascherine con filtro, guanti monouso, sacchetti e disinfettante. Inoltre, l'azienda, tramite i propri canali di comunicazione interni, ha invitato i dipendenti a rispettare le 10 regole di prevenzione diffuse dal Ministero della Salute italiano consultabili sul sito salute.gov.it.

Il servizio Tgv si svolge regolarmente con l’effettuazione di tutte le 3 corse andata/ritorno tra Milano e Parigi previste da orario.

In seguito all'emergenza epidemiologica di questi giorni, per iniziativa autonoma, SNCF Voyages Italia per i passeggeri che hanno già acquistato un titolo di viaggio fino al 29 marzo ha previsto la possibilità di rimborso integrale del biglietto – indipendentemente dalla tariffa acquistata – o di cambio di data senza costi aggiuntivi.

I viaggiatori potranno procedere alla richiesta di rimborso o di cambio prima della data prevista per il viaggio, tramite lo stesso canale utilizzato per l’acquisto, o dopo la data prevista per il viaggio, tramite il seguente link: https://www.sncf.com/fr/service-client/reclamations/tgv-intercites.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte in zona arancione da domenica 29 novembre: cosa cambia

  • Piemonte, con indice RT sotto 1, verso la zona arancione. Cirio: “Non è un risultato, ma un passo”

  • Albero di Natale, 10 idee (super trendy) per ricreare l'atmosfera natalizia

  • Meteo, Torino e il Piemonte avvolti dall'aria artica dalla Groenlandia: è in arrivo la neve

  • Nichelino, chiusa la tangenziale a causa di un incidente: morto un uomo

  • La "deviazione" costa oltre 10mila euro: multato un camionista diretto a Torino

Torna su
TorinoToday è in caricamento