Attualità

Coronavirus in Piemonte: il bollettino di sabato 26 dicembre 2020

Dati ridotti per le festività

immagine di repertorio

Oggi, sabato 26 dicembre 2020, l’unità di crisi della Regione Piemonte ha comunicato 426 nuovi casi di persone risultate positive al coronavirus, pari al 12,5% dei 3.408 tamponi eseguiti. Dei nuovi casi, gli asintomatici sono 158, pari al 37,1%. I dati di oggi, come si vede, sono ridotti a livello numerico a causa del numero ridotto di tamponi a causa delle festività.

Il totale dei casi positivi diventa quindi 197.174, così suddivisi su base provinciale: 17.535 Alessandria, 9.867 Asti, 6.804 Biella, 27.222 Cuneo, 15.347 Novara, 103.665 Torino, 7.432 Vercelli, 6.622 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.059 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 1621 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 208 (-6 rispetto a ieri). I ricoverati altri reparti ospedalieri sono 3.011 (-18 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 31.720.

Nelle ultime ore sono stati comunicati altri 12 decessi di persone positive al test del coronavirus, di cui tre verificatisi oggi, mentre gli altri sono avvenuti nei giorni scorsi e sono stati accertati successivamente come decessi provocati dalla malattia.

Il totale è ora di 7.767 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi per provincia: 1.191 Alessandria, 481 Asti, 328 Biella, 869 Cuneo, 642 Novara, 3.574 Torino, 368 Vercelli, 244 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 70 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.

I pazienti guariti sono complessivamente 154.468 (+345 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: 13.307 Alessandria, 7.758 Asti, 4.846 Biella, 20.946 Cuneo, 12.816 Novara, 82.266 Torino, 5.414 Vercelli, 5.473 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 735 extraregione e 907 in fase di definizione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus in Piemonte: il bollettino di sabato 26 dicembre 2020

TorinoToday è in caricamento