Centri commerciali: mascherine obbligatorie da quando si scende a quando si risale in auto

Divieto vendita alcolici e attività chiuse all'1

immagine di repertorio

Mascherine obbligatorie dal momento in cui si scende dall'auto dopo averla parcheggiata fino al momento in cui si risale dopo avere fatto lo shopping. È il provvedimento varato oggi, venerdì 22 maggio 2020, dal presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, per contenere l'aumento del contagio da coronavirus nel primo weekend di riapertura dei centri commerciali.

"Abbiamo deciso - dice Cirio - di irrigidire le previsioni di obbligatorietà di utilizzo della mascherina, che dovrà essere indossata in tutti i centri commerciali del Piemonte, comprese le aree aperte e pertinenziali, dal momento in cui si parcheggia fino a quando si va via, con multe nei casi in cui non si rispettino le regole".

Stop alla vendita di alcolici nella movida, bar e ristoranti chiusi all'1

La sindaca di Torino, Chiara Appendino, ha confermato che da oggi vale il divieto di vendita di alcolici da asporto nelle zone della movida a partire dalle 19 e, in seconda battuta, c'è l'obbligo di chiusura di bar e ristoranti dall'1 di notte da venerdì a domenica di questa settimana e da giovedì a domenica della prossima.

Per gli esercizi commerciali che violano le direttive, ha spiegato il prefetto Claudio Palomba, c'è la possibilità di sospensione o di revoca della licenza.

Il questore: "Massimo rigore, ma non abbiamo la forza per controllare tutti"

Il questore Giuseppe De Matteis annuncia che "i nostri controlli tenderanno a verificare il rispetto delle regole di distanzialmento sociale, all'interno dei locali e nei déhors, oltre che nelle piazze e nei luoghi circostanti. Opereremo col massimo rigore, nel rispetto del diritto alla salute dei cittadini. Opereremo col massimo grado di comprensione. Se il senso di responsabilità non funzionasse, non abbiamo le forze per controllare 60 milioni di cittadini che che non ce l'hanno".

Il comandante provinciale dei carabinieri, colonnello Francesco Rizzo, ha annunciato controlli a tappeto in particolare nelle località turistiche popolate dalle seconde case.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte verso la 'zona arancione'. Spostamenti, negozi, scuole: cosa cambia

  • Piemonte in zona arancione da domenica 29 novembre: cosa cambia

  • Piemonte, con indice RT sotto 1, verso la zona arancione. Cirio: “Non è un risultato, ma un passo”

  • Albero di Natale, 10 idee (super trendy) per ricreare l'atmosfera natalizia

  • A Grugliasco si inaugura il nuovo supermercato Lidl: riqualificata l'intera area

  • Nichelino, chiusa la tangenziale a causa di un incidente: morto un uomo

Torna su
TorinoToday è in caricamento