rotate-mobile
Venerdì, 7 Ottobre 2022
Attualità

Coronavirus, Cirio sui negozi: "Se non bastano i provvedimenti attuali, pronti alla serrata totale"

Ad eccezione di alimentari e farmacie

Il Piemonte pensa allo stop totale. Mentre la Lombardia, per tentare di arginare il più velocemente possibile l'estensione del contagio da Coronavirus, punta a chiudere tutte le attività commerciali per due settimane - fatta eccezione per alimentari e farmacie -, il governatore Alberto Cirio approva ed eventualmente si associa.

"Siamo pronti anche noi alla chiusura totale - ha dichiarato il presidente della Regione Piemonte -: il parere di Fontana va ascoltato e valutato con grandissima attenzione, perché la Lombardia sta vivendo con un anticipo di una settimana l’evoluzione del contagio. Ho chiesto infatti all'assessore alla sanità Luigi Icardi, un parere tecnico sull'impatto delle ultime misure di contenimento. Nel caso in cui - prosegue il Governatore - il giudizio medico-scientifico dovesse ritenerle non ancora sufficienti, siamo pronti a sostenere e appoggiare nei confronti del Governo italiano anche questo ulteriore passo. Consapevoli che una misura di questo livello sarebbe un sacrificio enorme. Ma anche che la vita di ogni persona viene prima di tutto".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, Cirio sui negozi: "Se non bastano i provvedimenti attuali, pronti alla serrata totale"

TorinoToday è in caricamento