Attualità

Piemonte, il coprifuoco slitta a mezzanotte, ma dal 14 giugno potrebbe essere abolito definitivamente

I dati relativi alla pandemia migliorano ancora

Migliorano i dati legati alla pandemia, le restrizioni anti covid si allentano e la notte si allunga di un'ora. A partire da oggi, lunedì 7 giugno, per tutte le regioni gialle e quindi anche per il Piemonte, il coprifuoco si sposta: sarà infatti vietato restare fuori casa tra la mezzanotte e le cinque del mattino. Ma restano sempre un obbligo l'utilizzo della mascherina e il distanziamento sociale. 
Nelle quattro regioni che invece da oggi entreranno nella fascia bianca - Liguria, Umbria, Abruzzo e Veneto -, insieme a Molise, Sardegna e Friuli Venezia Giulia, il limite d'orario viene completamente abolito. 

Piemonte forse in zona bianca fra una settimana

Per l'abolizione totale bisognerà attendere il 21 giugno, quando il coprifuoco verrà abolito definitivamente e, in vista dell'estate, tutte le regioni dovrebbero entrare nell'ambito della zona bianca. Tuttavia per il Piemonte ci sono buone possibilità di anticipare questa data. Secondo l'ultimo report i numeri relativi alla nostra regione sono buoni - a partire dall'Rt che da 0.70 è passato a 0.64 - e se confermati alla fine di questa settimana, potrebbero far scattare la zona bianca già dal 14 giugno e quindi l'abolizione del blocco orario che significa nessuna limitazione per gli spostamenti e orari liberi per i locali pubblici. Una boccata d'ossigeno per tutti, soprattutto per gli esercenti che dopo 'l'annus horribilis', in vista della stagione calda, finalmente possono tornare a lavorare a pieno ritmo. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piemonte, il coprifuoco slitta a mezzanotte, ma dal 14 giugno potrebbe essere abolito definitivamente

TorinoToday è in caricamento