rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Attualità

Covid, più controlli negli aeroporti piemontesi: stretta sui rientri dalle aree più a rischio

Intensificati i monitoraggi sui voli di area Schengen

Per prevenire la diffusione dei contagi, saranno potenziati in Piemonte, i controlli negli aeroporti, sui passeggeri dei voli di area Schengen. Così è stato deciso dal Comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica che si è riunito ieri pomeriggio, lunedì 19 luglio, presso la Prefettura di Torino, con la partecipazione anche della Prefettura di Cuneo e dei rappresentanti degli scali di Caselle e Levaldigi. In particolare, ci si concentrerà sui Paesi ove il contagio - a causa principalmente della diffusione della nuova variante Delta del virus - sta crescendo in maniera preoccupante.

Durante la settimana appena iniziata sono in programma infatti incontri operativi per definire quali voli controllare, gli orari di arrivo e per stabilire le risorse umane necessarie alle operazioni. Il rischio, intensificando i monitoraggi, è quello che si formino code e assembramenti: una situazione, visto ancora il delicato momento di emergenza sanitaria, assolutamente da evitare. 

Massima allerta dunque, soprattutto all'aeroporto di Sandro Pertini di Torino Caselle dove saranno monitorate, con controlli ai green pass o al tampone negativo in corso di validità e al modulo Plf (il Passenger Locator Form richiesto per l'ingresso in Italia, ndr), con più attenzione le partenze e soprattutto i rientri, in particolare da paesi quali Spagna e Portogallo. L'attuale normativa infatti, per ciò che riguarda l'area Schengen, non prevede controlli su tutti i voli, ma soltanto a campione.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, più controlli negli aeroporti piemontesi: stretta sui rientri dalle aree più a rischio

TorinoToday è in caricamento