Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Attualità Fenestrelle

Forte di Fenestrelle, concessione in scadenza e programmazione 2022 a rischio: la Città Metropolitana interviene

Al momento è l'associazione San Carlo Onlus ad occuparsi della gestione del complesso in Val Chisone

"La proroga della concessione all'associazione San Carlo Onlus per la gestione del Forte di Fenestrelle scade a dicembre e i tempi strettissimi rischiano di creare un vuoto nella gestione del Forte, nella programmazione delle attività per il 2022 e nell'indispensabile manutenzione generale". Così il vicesindaco metropolitano Marco Marocco in merito alla situazione del complesso fortificato in Val Chisone. E avanza un invito al Comune di Fenestrelle e all'associazione stessa: chiedere la proroga della concessione coinvolgendo nel direttivo Città metropolitana di Torino e guadagnare tempo con il Demanio. Con l'obiettivo di una gestione partecipata ma economicamente sostenibile del Forte. 

La lettera

“La Città metropolitana di Torino, consapevole del valore inestimabile del Forte di Fenestrelle che abbiamo riconfermato come monumento simbolo dell’Ente - si legge nel testo della lettera -, rileva con preoccupazione la difficile situazione in corso circa le prospettive di gestione del Forte. Ora che il Comune di Fenestrelle ha confermato con lettera al Demanio la volontà di diventare proprietaria del Forte ricorrendo al federalismo fiscale e quindi a titolo non oneroso pur di scongiurare l’emissione di un bando internazionale, non possiamo non rilevare come il Comune stesso non possa contare al momento sul supporto economico e gestionale di altre realtà istituzionali”.

Una proroga necessaria

La lettera continua spiegando che con l’obiettivo di individuare una strategia che consenta sia una piena ripresa delle attività del Forte di Fenestrelle in vista della stagione turistica nel 2022 a beneficio di tutto il territorio, sia di consolidare il necessario confronto fra tutti gli enti territoriali per arrivare a una gestione condivisa, la Città metropolitana di Torino ritiene auspicabile l’ingresso nel direttivo dell’associazione San Carlo onlus di rappresentanti del Comune di Fenestrelle e della stessa Città metropolitana di Torino.

L’ingresso di rappresentanti delle istituzioni nel direttivo infatti consentirebbe una proroga nella concessione al Progetto San Carlo onlus con il diretto coinvolgimento del territorio locale e delle istituzioni, in vista di un assetto futuro. “Confidiamo - conclude il Vicesindaco nella missiva - che questo possa essere lo spunto su cui riflettere in un prossimo confronto durante una seduta della cabina di regia da convocare al più presto” .

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forte di Fenestrelle, concessione in scadenza e programmazione 2022 a rischio: la Città Metropolitana interviene

TorinoToday è in caricamento