Sicurezza in aeroporto, rinnovata la collaborazione con la Croce Rossa Italiana

Misurazione della temperatura e controlli agli arrivi e alle partenze

L'Aeroporto di Torino, dopo il lockdown dovuto all'emergenza Covid-19, sta tornando gradualmente alla normalità e ora più che mai, la collaborazione tra Sagat e la Croce Rossa Italiana diventa fondamentale. La convenzione tra lo scalo torinese e la Cri, avviata nel 2006, è stata infatti rinnovata in questi giorni e conferma, presso l'Aeroporto, l'impegno del personale sanitario con la presenza di soccorritori e di un medico in servizio 24 ore su 24 in un ambulatorio attrezzato presso il Pronto Soccorso situato al Livello Arrivi. Dalle 5.30 alle 23.30 sono sempre attivi inoltre gli operatori, riconoscibili dalla divisa Cri, incaricati del rilievo della temperatura presso gli appositi varchi, sia alle partenze che agli arrivi. 

Le persone cui sia riscontrata temperatura superiore ai 37,5°C non potranno avere accesso all’aerostazione. In presenza di febbre infatti, verrà attivato obbligatoriamente il protocollo previsto per i casi sospetti Covid-19: gli interessati saranno sottoposti a triage all’interno delle tende pneumatiche posizionate nella zona pubblica antistante l’ambulatorio o in airside presso gli arrivi.

Il Comitato di Torino della Croce Rossa Italiana svolge inoltre, in aeroporto, una continua attività di formazione rivolta al personale Sagat e ad altri operatori aeroportuali su diversi temi di interesse condiviso, fra i quali la formazione degli addetti al pronto soccorso aziendale, utilizzo del Dae, profilassi nei contesti a rischio infettivo e uso deidispositivi (termoscanner e termometri a infrarossi) per il rilevamento della temperatura corporea.

Ma l'Aeroporto di Torino, anche durante le settimane di massima emergenza sanitaria, è rimasto sempre aperto e operativo, effettuando, tra i primi in Italia e fin dall'inizio, i controlli di temperatura su tutti i passeggeri in arrivo e successivamente, sui passeggeri in partenza e sugli operatori aeroportuali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Firmato il decreto: Piemonte zona arancione, che cosa si può e non si può fare da domenica 17 gennaio 2021

  • Piemonte in zona gialla: le regole in attesa della nuova stretta nazionale

  • Torino, ruba il portafoglio dimenticato in farmacia. E spende i soldi per fare la spesa: "Non vivo nell'oro"

  • Multato in auto dopo mezzanotte. "Ma sono un papà separato, andavo da mia figlia che stava male"

  • Infarto mentre fa jogging nel parco a Torino, morto avvocato di Settimo. Ambulanza bloccata dai dissuasori

  • Follia a Nole: scatta alcune fotografie col cellulare, ma poco dopo la obbligano a cancellarle

Torna su
TorinoToday è in caricamento