Attualità

A Ivrea code chilometriche in attesa di un tampone: la polemica del Movimento Cinque Stelle

Pungente la Frediani: "La maggioranza di centrodestra è impegnata a decidere il luogo del nuovo ospedale"

Le lunghe code in attesa dei tamponi

Lunghe code di persone in attesa di un tampone, nella giornata di ieri, lunedì 23 novembre, a Ivrea. In zona Montefibre, dove da fine ottobre è attivo l'hot spot per i test covid, si sono formati ingorghi di auto, durati diverse ore. Ed è nata subito la polemica.

"Stando alle informazioni raccolte - rivela Francesca Frediani, consigliere del M5S in Regione - sarebbe stato impossibile stampare le etichette dei tamponi in loco. Nonostante l'impegno degli operatori, mancavano gli strumenti per intervenire in maniera efficace. Così i tamponi sono stati inviati all'ospedale per essere etichettati e solo dopo sono tornati indietro. Un doppio lavoro per i dipendenti dell'Asl ed un’enorme perdita di tempo per i cittadini". 

Sul nuovo ospedale: "Non c'è un progetto"

E attacca, tirando fuori l'argomento del nuovo ospedale nel Canavese: "Su questo fatto non hanno nulla da dichiarare i vari esponenti leghisti - in Regione ed in Parlamento - sempre pronti a inondare i social di slogan ad effetto sul legame con il territorio? Per altro il silenzio è assordante anche rispetto al black out di ossigeno avvenuto nei giorni scorsi sempre nell'area di pertinenza dell'Asl To4. Probabilmente gli esponenti della maggioranza di centrodestra sono troppo impegnati a decidere il luogo del nuovo ospedale, peraltro in assenza di progetti chiari e finanziamenti certi". 

"Pensiamo che non spetti a loro decidere dove realizzare il nuovo presidio sanitario del Canavese - prosegue Frediani -. La scelta non dovrà avvenire nelle segreterie di partito, ma sul territorio ed il luogo naturale è l'assemblea dei sindaci dell'Asl To4. Ricordiamo in proposito che la normativa prevede la possibilità del cosiddetto Dibattito Pubblico. Faremo di tutto per portare avanti questa iniziativa superando anacronistiche battaglie di campanile. Se la politica vuol rendersi utile pensi, piuttosto, alla sostenibilità dell'opera". Come lo si intende finanziare? A questa domanda ben pochi hanno dato risposta". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Ivrea code chilometriche in attesa di un tampone: la polemica del Movimento Cinque Stelle

TorinoToday è in caricamento