rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Attualità Centro / Via Stampatori, 10

Cultura Lgbt, la biblioteca del Circolo Maurice sarà ancora più accessibile

L'archivio entra a far parte del sistema bibliotecario torinese

La biblioteca del Circolo Maurice di via Stampatori entra a far parte del sistema delle Biblioteche civiche torinesi. La sua ricca collezione di narrativa, poesia e saggistica a tema Lgbt diventa infatti visibile, dall'inizio di luglio, nel catalogo generale on line, contribuendo a trasformare questo servizio - già fruibile prima, ma poco conosciuto - in un centro rivolto a tutti coloro che desiderano documentarsi in questo ambito. Un processo che, grazie alla conoscenza, rende possibile il superamento di ogni stereotipo.

"La Città di Torino - ha commentato l'assessore alla cultura Francesca Leon - grazie al lavoro dei professionisti e dei volontari del Circolo Maurice, arricchisce così il suo patrimonio. Una collaborazione che è un gesto democratico perché favorisce maggiore conoscenza delle tematiche Lgbt, aprendo con gli archivi librari e documentari anche nuovi spazi di confronto e di arricchimento culturale e quindi di tolleranza e libertà per tutti". 

Nell'archivio del Circolo sono presenti circa 6000 volumi ma anche locandine, manifesti, volantini e pieghevoli, finora sfogliati unicamente da universitari, studenti e attivisti. Un patrimonio che rischiava di rimanere "di nicchia" ma che invece, con il suo grande valore documentale, sarà di libero accesso a tutti coloro che saranno interessati. "Finalmente si è completato un percorso che sembrava complicato - ha detto l'assessore ai Diritti Marco Giusta -: questo patrimonio, già a disposizione, ora sarà veramente conosciuto. Una pietra miliare su cui provare a costruire la storia del movimento Lgbt torinese".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cultura Lgbt, la biblioteca del Circolo Maurice sarà ancora più accessibile

TorinoToday è in caricamento