Attualità Centro / Piazza Statuto

Il pericoloso scambio ciclo pedonale scatena il web, ma l'amministrazione rimedia

Dopo la segnalazione dell'ex deputata Paola Bragantini

La pista di piazza Statuto appena modificata

L'amministrazione ha modificato in tempi record la pista ciclabile che attraversa piazza Statuto, dopo le perplessità sollevate dal post su Facebook di Paola Bragantini, ex deputata oggi tassista. Segnalazione con tanto di foto, che nel giro di poche ore ha raccolto oltre 150 commenti.

"Poi quando si fanno le riunioni in Assessorato e qualcuno dice che l'ultima pista ciclabile realizzata è una "boiata", l'Assessore Maria Lapietra fa l'offesa e si arrabbia - ironizzava ieri Bragantini - Ma la cosa bella è che "boiata" è in realtà un complimento: ecco l'ultima, in piazza Statuto, con fantasioso scambio ciclo-pedonale a mezzo. Però potranno scrivere nel bilancio di mandato che hanno realizzato millemila chilometri di piste ciclabili durante la legislatura".

Impietosi i commenti al post della Bragantini di ciclisti e non che senza troppi giri di parole hanno definito "incompetenti" politici e tecnici e tirano un sospiro di sollievo per l'imminente fine mandato dell'attuale amministrazione.

Già perché il tracciato della ciclabile, in entrambi i sensi, di colpo diventava pedonale: un cambio improvviso segnalato dalle strisce bianche disegnate "di traverso" che però, inutile sottolinearlo, potevano trarre in inganno il più esperto dei ciclisti, contribuendo a creare raffiche di incidenti. Nello specifico "frontali" tra chi si muoveva a piedi e chi sulle due ruote. 

Niente paura però.  In Comune, forse accortisi dell'errore, hanno deciso di rimediare e modificare velocemente la segnaletica.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il pericoloso scambio ciclo pedonale scatena il web, ma l'amministrazione rimedia

TorinoToday è in caricamento